Juventus

    Coppa Italia 1958-59

    È la stagione 1958-59: la Juve, campione d’Italia per la decima volta l’anno prima, tenta nuovamente la scalata alla Coppa. Negli ottavi è meno semplice del previsto avere ragione dell’Alessandria, che crolla soltanto nei supplementari (6-2). Poi, nei quarti, la Fiorentina paga pedaggio al Comunale, dando via libera a una Juve sciolta e volitiva. Segna Stivanello nel primo tempo, raddoppia Charles, poi un gol di Petris per i viola e il suggello di Sivori per la Juve fanno 3 a 1. Semifinale conquistata. Ancora a Torino, avversario il Genoa di Frignani e Barison. Proprio il giovane, massiccio attaccante rossoblù segna il momentaneo pareggio dopo che la Juve era passata in vantaggio con un rigore di Cervato. Ma nella ripresa ci pensano Sivori e Nicolè a ristabilire le distanze.

    Un altro 3 a 1 che vuol dire finale. Passano cinque mesi prima di vedere assegnata la coppa. San Siro ospita il 13 settembre ‘59, come aperitivo al campionato, la classica sfida Juve-Inter con in palio il trofeo. L’Inter di Bolchi, Firmani e Angelillo contro la Juve di Boniperti, Sivori e Charles. Stadio stracolmo e festante e spettacolo all’altezza delle più rosee aspettative. La Juve che ha perso per dabbenaggine il secondo scudetto consecutivo e che vuole riprendersi il tricolore gioca una gara tutta d’attacco e fa valere la classe superiore dei suoi solisti. Charles e Cervato portano i bianconeri sul 2 a 0, Bicicli dimezza le distanze prima del riposo. Poi, è solo Juve: di Sivori il 3-1, di Cervato su rigore il definitivo 4-1Terza Coppa Italia in bacheca.

    Squadra

    ALLENATORE

    GIOCATORI

    Teobaldo Depetrini,

    Carlo Parola (final)

    Mattrel, Vavassori, Corradi, Charles, Colombo, Boniperti, Emoli, Garzena, Sivori, Stacchini, Stivanello, Nicolè, Ferrario, Castano, Fuin, Palmer, Leoncini, Stacchino, Aggradi, Cervato, Sarti
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK