Coppa Uefa 1992-93

    Coppa UEFA 1993

    In una stagione non esaltante per quanto riguarda il Campionato, è la Coppa UEFA ad attirare attenzioni e ambizioni. Qui le cose si mettono assai meglio: battuti i ciprioti dell'Anorthosis, i greci del Panathinaikos e i ceki del Sigma Olomouc, i bianconeri si qualificano per i quarti, dove a marzo li attende il glorioso Benfica di Paulo Sousa. Battuta col minimo scarto a Lisbona, la Juve si riscatta con gli interessi a Torino, imponendosi per 3-0 con reti di Kohler, Dino Baggio e Ravanelli.

    In semifinale, tocca al Paris St. Germain di Weah: a Torino, proprio Weah porta in vantaggio i transalpini, ma nel finale ci pensa Roberto Baggio, al top della condizione, a segnare i due gol del sorpasso e della speranza. E al Parco dei Principi, il 22 aprile, quattro giorni dopo la splendida, ancorché tardiva, vittoria sul Milan al Meazza (3-1) che rilancia la Juve nelle prime posizioni in campionato, ancora Baggio segna il gol che toglie ai francesi qualsiasi speranza.

    La terza Coppa UEFA finisce nella bacheca juventina dopo una doppia finale a senso unico con i tedeschi del Borussia Dortmund, battuti prima in Germania per 3-1 il 5 maggio (marcatori juventini Dino e Roberto Baggio) e poi per 3-0 al Delle Alpi il 19 maggio (doppietta di Dino Baggio e gol di Moeller).

    SQUADRA

    ALLENATORE

    GIOCATORI

    Giovanni Trapattoni

    Peruzzi, Rampulla, Carrera, Kohler, Galia, Vialli, Torricelli, Conte, Moller, D Baggio, R Baggio, Di Canio, Ravanelli, De Marchi, Julio Cesar, Platt, Casiraghi, Marocchi, Sartor, Ragagnin
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK