Juventus

    Scudetto 1957-58

    Dopo alcune annate modeste, il '57-58 è nuovamente una stagione trionfale. Durante l’estate il giovane presidente Umberto Agnelli ha messo a segno due colpi eccezionali di mercato, portando in bianconero il centravanti gallese John Charles e il fuoriclasse italo-argentino Omar Sivori.

    Charles conquista subito i fans con giocate di irresistibile potenza, e inoltre è forte di testa e partecipa alla manovra. Boniperti, Sivori e Charles trascinano la squadra sin dalla prima domenica: segnano un gol a testa al Verona, poi Charles risolve alla sua maniera la partita di Udine. E il 13 ottobre '57 è del gallese il gol con cui la Juve torna a imporsi in un derby. Due gol all'Inter nel 3-1 del 27 ottobre, tre all'Atalanta il 15 dicembre e altri tre alla Sampdoria l'8 gennaio: è Charles il primo dei due fuoriclasse a incantare. E non a caso, a conti fatti, è l'apporto del gallese il più significativo nella conquista dello scudetto della stella: 28 reti contro le 22 di Sivori. Ma Omar sa incantare con giocate d’inattesa spettacolarità. Come a Milano, contro l'Inter, il 20 ottobre del '57. Nicolè crossa da destra, Sivori è marcatissimo, si lancia sulla traiettoria ma viene spintonato e cade. E mentre cade aggancia il pallone con il sinistro e , da terra, beffa il portiere. Un gioco di prestigio.

    Intanto è scudetto numero dieci. Scrive "Lo sport illustrato", maggior settimanale sportivo del tempo, diretto da Emilio De Martino: "I bianconeri di quest'anno meritano tutti l'entusiasmo del pubblico, dal giovanissimo portiere, Mattrel, che è stato, si può dire, la sorpresa della squadra torinese, al veterano Ferrario, tanto discusso in questi ultimi tempi e che quest'anno quando è stato necessario avere anche cuore, ha disputato partite maiuscole degne dei suoi tempi d'oro. La prima linea dei bianconeri è poi spettacolosa ed è specialmente per essa che il gran pubblico ha affollato gli stadi. Come non scattare in piedi quando partono Sivori, Charles, Boniperti e a volte anche Stacchini e Nicolè? Mi è piaciuta quest'anno la combattività di Boniperti, che raramente ha avuto battute a vuoto".

    SQUADRA

    ALLENATORE

    GIOCATORI

    Ljubisa Brocic

    Mattrel, Viola, Corradi, Garzena, Emoli, Ferrario, Colombo, Montico, Boldi, Turchi, Patrucco, Nicolè, Boniperti, Charles, Sivori, Stacchini, Stivanello,
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK