Juventus
    Juventus
      14.05.2013 21:36 - in: Eventi S

      Buffon: «Un tuffo nella storia»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il capitano ospite, insieme a tutta la squadra, al J Museum per la mostra dedicata al legame tra la Juventus e la Famiglia Agnelli

      In quasi 12 anni a Torino, Gigi Buffon ha già contribuito a scrivere pagine importanti della storia bianconera. C’è la sua firma in tutte le ultime vittorie e in tante partite memorabili.

      A 10 anni esatti da Juventus-Real Madrid, una di queste partite memorabili – della Juve ma anche di Buffon che parò un rigore a Figo -, il capitano bianconero è tornato nello stesso posto. Dove prima sorgeva il Delle Alpi, oggi ci sono lo Juventus Stadium e il J Museum. Il museo è teatro da oggi di “Il lunedì si parlava calcio. Agnelli - Juventus: 90 anni di passione bianconera”, la mostra dedicata al lungo rapporto tra il club e la Famiglia.

      Un grande evento a cui ha preso parte anche la squadra al gran completo. E a fare da portavoce ci ha pensato proprio Buffon: «Qui c’è la storia del calcio. La storia di una società che ha vinto tutti i trofei più prestigiosi. Una visita qui è sempre molto educativa, fa capire in che società giochiamo e che storia c’è dietro. Il legame che la Juventus e gli Agnelli è il più duraturo della storia sportiva e in questi 90 anni ci sono stati tanti successi e questa è la cosa che realmente conta».

      Successi che da qualche giorno si sono arricchiti dello Scudetto numero 31, la cui Coppa è stata portata all’interno del J Museum. Ma come capita sempre in casa Juventus, già si pensa al futuro, ai prossimi obiettivi. Magari quella Champions a cui si proverà a ridare l’assalto la prossima stagione. «Qui ne ho viste di Champions – continua Buffon -. Speriamo portarne presto un’altra perché manca da tanto. Quest’anno abbiamo visto tutti quanto il Bayern sia diventato un punto di riferimento, ma da parte nostra c’è la volontà di migliorare. Poi a volte le partite si vincono anche per degli episodi. Ci vuole anche un po’ di buona sorte».

      Buffon ha poi un pensiero per due persone a cui è molto legato. Ad Antonio Conte, tecnico che ha riportato la Juventus sui suoi livelli, e Alessandro Del Piero, tornato per un giorno a rituffarsi nella storia bianconera. «Tutti sappiamo quanto il mister tenga a questa società. Con il Presidente ha un rapporto consolidato, per questo credo che non avrà nessun problema a restare con noi. Del Piero? Mi ha fatto un grande piacere riabbracciarlo. In questi mesi ci siamo sentiti tramite messaggi e oggi l’ho rivisto in forma. Non è andato in Australia a svernare ma a cercare di far migliorare la sua squadra con la sua grande professionalità».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK