Juventus
    Juventus
      15.06.2013 16:41 - in: S

      Della Morte: «Pronti a giocarcela»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il tecnico degli Allievi attende la semifinale di lunedì con il Parma. «Incontriamo una grande squadra ma noi ci siamo»

      La Juventus è tra le quattro migliori formazioni Allievi Nazionali d’Italia. Ma questo non basta a Ivano Della Morte e ai suoi ragazzi. Giunti alla semifinale, i bianconeri vogliono giocarsi tutte le loro chance per arrivare allo Scudetto. Vinto il girone 1, davanti a Milan, Inter e Genoa, ora c’è in penultimo atto, quello di lunedì contro il Parma.

      Gli spareggi e le prime gare a Chianciano hanno dimostrato il valore del Girone A. Ben tre semifinaliste (Juventus, Parma ed Empoli) arrivano da lì e una quarta squadra (il Genoa) si è giocata le sue chance fino alla fine, lasciando strada al Milan. E gli emiliani sono arrivati nettamente davanti a tutti in classifica.

      Ivano Della Morte è consapevole della squadra che andrà a incontrare. «Intanto questi risultati dimostrano che il nostro girone era il più competitivo e il fatto di averlo superato dà ancora più forza al nostro cammino. Il Parma è una grande squadra, forse la più forte di tutte per la sua qualità. Ma noi siamo pronti ad affrontarla».

      Quella di lunedì a Cesa di Marciano della Chiana (campo su cui i bianconeri hanno battuto il Milan) sarà quindi la terza sfida stagionale con i gialloblu. E la Juventus andrà a caccia della prima vittoria, sicuramente la più importante. «All’andata abbiamo perso ma eravamo a inizio stagione. Al ritorno, a Parma, era già tutta un’altra Juve. Abbiamo pareggiato rischiando anche di vincere. Anzi, forse da quel buon test abbiamo capito che eravamo in via di miglioramento e avremmo potuto giocarci le nostre possibilità

      Possibilità che i ragazzi si sono giocati al meglio. Da lì è partita la grande rimonta fatta di una serie incredibile di risultati positivi, che il ko ininfluente con l’Inter non ha neppure scalfito. «Ieri ho fatto giocare i ragazzi che avevano avuto meno chance, ma che hanno comunque contribuito a portarci qui, quindi non avevano mai giocato insieme. Nei primi 25 minuti hanno fatto bene, tenendo testa all’Inter, per questo sono comunque contento della prova. Ora pensiamo a riposare e a recuperare le energie in questi due giorni che ci attendono. Se siamo arrivati fino alla semifinale vuol che dire che possiamo competere con tutti e lo faremo anche contro il Parma».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK