Juventus
    27.05.2013 00:00 - in: La squadra S

    I Campioni d’Italia: Federico Peluso

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Arriva a gennaio e mette il sigillo ad un anno straordinario che, prima ancora della Juve, lo aveva già portato in Nazionale

    Alla fine della scorsa stagione Federico Peluso aveva ottenuto la salvezza con l’Atalanta e si godeva le meritate vacanze. Il 15 agosto 2012 veniva chiamato da Prandelli in azzurro, per l’amichevole contro l’Inghilterra. L’11 settembre segnava il suo primo gol in Nazionale contro Malta. A gennaio 2013 diventava un giocatore della Juventus. Il 5 maggio diventava Campione d’Italia.

    Ci si potrebbe costruire un film di successo sul suo ultimo anno. Federico, che è tipo pratico, preferisce godersi la vita reale, che gli sta regalando enormi e meritatissime soddisfazioni. Negli ultimi mesi se ne è tolte parecchie, vestendo la maglia bianconera per 12 volte in campionato, mettendo insieme 696 minuti.

    Trovare spazio nella difesa meno battuta della Serie A è compito improbo, ma Federico ha dalla sua un fisicaccio possente e, soprattutto, la capacità di adattarsi in più posizioni. Conte apprezza una simile qualità e lo schiera indifferentemente sulla linea dei difensori o su quella dei centrocampisti, sempre e comunque a sinistra. Peluso, che nasce terzino, fa valere così anche le sue doti di spinta e scodella anche un buon numero di cross su azione, 17, il 35% dei quali serve con precisione un compagno.


     

    (Dati Opta)


     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK