Juventus
    31.05.2013 00:00 - in: La squadra S

    I Campioni d’Italia: Marco Storari

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Una garanzia assoluta, un sapiente mix di maturità, carisma e tecnica

    Quando si ha in squadra il portiere più forte del mondo, farne a meno dovrebbe pesare come un macigno. Quando si ha un secondo come Marco Storari, la rinuncia è più lieve. Prova ne siano le parole di Antonio Conte, alla vigilia della sfida contro il Pescara dello scorso 5 aprile: «Buffon non si è potuto allenare bene a causa di un attacco influenzale, quindi in porta andrà Storari. Non avessi lui come 12°, chiederei a Gigi uno sforzo, ma Marco è una garanzia».

    In questa stagione lo è stato in tutte le nove partite in cui è sceso in campo. Sei di queste sono state gare di campionato, durante le quali Marco ha collezionato 530 minuti, avendo lasciato anche a Rubinho, negli ultimi dieci minuti dell’ultima giornata, le luci della ribalta.

    Inevitabile che, con un “mostro” come Buffon davanti, lo spazio sia limitato ma Marco ha tante qualità oltre a quelle tecniche e atletiche. Una è senza dubbio la pazienza. Un’altra è la maturità, che non solo lo rende una sicurezza tra i pali, ma anche un punto di riferimento in spogliatoio.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK