Juventus
    28.05.2013 23:15 - in: Eventi S

    Il Cuore dello Juventus Stadium

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    La partita di beneficenza tra la Nazionale Cantanti e i Campioni per la Ricerca p stata un grande successo. E si può ancora contribuire alla ricerca contro il cancro e le malattie rare con un sms al 45501

    Ventunesimo minuto di gioco: Nedved se ne va sulla sinistra e mette in mezzo per Conte che di prima intenzione piazza il rasoterra a fil di palo e insacca. I due si abbracciano e, qualche metro più indietro, anche Ciro Ferrara esulta. Fa altrettanto Andrea Agnelli, ma questa volta non dalla tribuna. Il Presidente è in campo ed è in tenuta da gioco. Un particolare prezioso per realizzare che non si sta assistendo ad una gara della Juve di qualche anno fa, ma ad una straordinaria serata di calcio, divertimento e solidarietà.

    La Partita del Cuore è stata un successo clamoroso. Intanto perché lo Juventus Stadium ha fatto registrare l’ennesimo tutto esaurito della sua storia e, questa volta, per lo scopo più nobile che possa esserci: il sostegno alla ricerca sul cancro e le malattie rare, con l’incasso interamente devoluto alla Fondazione Telethon e all’Istituto di Candiolo.

    Sul campo la Nazionale Cantanti e la squadra dei Campioni per la Ricerca hanno dato spettacolo, magari meno ortodosso rispetto a quello cui solitamente si assiste allo Stadium, ma di sicuro altrettanto piacevole. Sul campo sono sfilati fuoriclasse della musica italiana come Luca Barbarossa, Enrico Ruggeri, Marco Masini, Niccolò Fabi,e Paolo Belli, campioni dello spettacolo e del cinema del calibro di Raoul Bova, Neri Marcorè e Massimo Giletti, assi dello sport come Claudio Sala, Gigi Lentini, Fernando Alonso e Filippo Inzaghi, addirittura star della politica come Matteo Renzi e Roberto Cota...

    Per i tifosi bianconeri poi, vedere in campo il Presidente Agnelli insieme a Nedved e Conte è stata un’emozione inedita. E poter riabbracciare Paolo Montero, in campo nella ripresa con la Nazionale Cantanti, è stato un piacere immenso. Ma questa sera non c’erano bandiere e colori contrapposti e il tifo era solo per la ricerca e la solidarietà.

    E se per dovere di cronaca si deve riportare il risultato finale, 9-9 per i cantanti, e sottolineare il poker di Antonio Conte e il gol di Nedved, ancor più importante è ricordare che se la Partita del Cuore è finita, la raccolta fondi non si ferma: per dare il proprio contributo infatti si potrà anche utilizzare, sino al 30 maggio, il numero solidale 45501. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile e Nòverca e per ciascuna chiamata effettuata sempre al 45501 da rete fissa TeleTu e TWT. Sarà di 5 o 10 euro per le chiamate da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb. Fino al 31 maggio si dona anche con CartaSì, Visa e Mastercard, chiamando il numero verde. Veneto banca Filiale 265 di corso Ferrucci 79 – 10138 Torino IT72D0503501000265570549193 intestato a La Partita del Cuore Umanità Senza Confini Onlus.


     


     


     


     


     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK