Juventus
    Juventus
      09.04.2013 15:10 - in: Champions League S

      Robben e Neuer: «Non giocheremo in difesa»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il portiere e l’esterno olandese sono sulla stessa lunghezza d’onda: «Il 2-0 è un buon vantaggio, ma non basta»


       

      Il 2-0 è un vantaggio considerevole, ma non sufficiente a spingere il Bayern a una gara di attesa Almeno a sentire Arien Robben e Manuel Neuer, entrambi convinti che la migliore arma per i tedeschi possa essere l’attacco: «Ci aspetta un’atmosfera elettrica e dovremo mantenere la calma, essere freddi e cercare di segnare il prima possibile», spiega il portiere.

      «Partiamo da un risultato favorevole, ma sono convinto che sarà comunque difficile - gli fa eco l’olandese - Il 2-0 è un bel margine di vantaggio, ma nel calcio può sempre succedere di tutto. Non dovremo solo difenderci, ma cercare di segnare. Visto che in casa non abbiamo subito gol sarebbe fondamentale».

      Stessa lunghezza d’onda anche per quanto riguarda un’indiretta risposta a Vucinic, che parlando della gara di mercoledì, l’ha definita una guerra: «Usare il termine guerra forse non è il più corretto - spiega Neuer - ma evidentemente voleva dire che la Juventus dovrà dare tutto». «Anche io credo che non sia il termine giusto -continua Robben - ma tutti sappiamo cosa intendesse Vucinic. Giocano in casa, inizieranno subito forte, spinti dai loro tifosi, ma abbiamo esperienza sufficiente per gestire queste situazioni».

      A dimostrazione di quanto il Bayern non si aspetti una passeggiata, Neuer ammette di essersi preparato anche per eventuali calci di rigore. Saggio e prudente, visto che in effetti, se la Juve riuscisse a portare la gara ai tiri dal dischetto, potrebbe contare su un Buffon particolarmente carico, dopo le critiche ricevute da Beckenbauer al termine della gara di andata: «Il tiro del primo gol è stato deviato e non poteva arrivarci - commenta il collega di Gigi - e durante la partita ha fatto ottime parate, evitando il 3-0. La sua carriera parla per lui e non abbiamo bisogno di altre prove della sua forza. Del resto, molto forte, è tutta la difesa della Juventus».

      Il Bayern arriva alla sfida contro la Juve da neo campione di Germania, «un risultato importante - conclude Robben - che ci permette di concentrarci al massimo su questa sfida. Negli ultimi anni in Champions abbiamo perso due finali e vogliamo rifarci. Siamo in corsa per raggiungerne un’altra, ma non è ancora fatta. Quindi pensiamo solo alla gara contro la Juve».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK