Juventus
    Juventus
      12.10.2013 08:56 - in: Serie A S

      A un secolo dall’esordio della Leggenda Bigatto

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il primo storico capitano bianconero giocò la sua prima partita il 12 ottobre 1913

      Anniversario storico in casa Juventus. Esattamente un secolo fa, il 12 ottobre 1913, iniziava l’avventura della prima Leggenda bianconera: fa il suo esordio ufficiale Carlo Bigatto. Si gioca la prima giornata del Girone Eliminatorio del Campionato di Prima Categoria. Sul campo di corso Sebastopoli, la Juventus ospita e batte la Libertas Milano 3-1 e lui mette la sua firma con la terza marcatura.

      Una vera e propria era, quella di Bigatto, durata oltre di 17 anni, fino al 1930. Una cifra record, superata solo recentemente da Alessandro Del Piero. E del fuoriclasse di San Vendemiano, così come di tanti altri simboli della storia juventina, Bigatto è stato il precursore, il primo storico capitano. Alessandrino di Bolzola, classe 1895 (il più anziano tra i 50 campioni la cui stella brilla allo Juventus Stadium), non solo è stato uno dei primi grandi giocatori a scendere in campo con la maglia bianconera, ma anche un vero e proprio personaggio carismatico. Ricordato per il copricapo con cui giocava, ma pure come atleta esemplare, che non volle mai abbandonare lo status di dilettante.

      Vive da protagonista il primo grande salto della Juventus, quello caratterizzato dall’approdo della Famiglia Agnelli - di cui proprio quest’anno si celebrano i 90 anni – e che sfocerà nella nascita della mitica squadra del Quinquennio. Squadra che Bigatto sfiora appena vincendo il primo dei cinque Scudetti (quello del 1931, che si affiancherà a quello del 1926) da giocatore e l’ultimo (1935) da allenatore dopo aver sostituito il grande Carlo Carcano.

      Un vero simbolo della storia della Juventus, a cui Bigatto ha dedicato gran parte della sua vita. Finita prematuramente il 16 settembre 1942 a Torino, ma ancora oggi ricordata. In particolare dopo la nascita della Juventus Stadium che gli ha restituito gran parte di quella fama meritata sul campo.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK