Juventus
    Juventus
      09.05.2014 15:32 - in: Eventi S

      Barzagli a Filo Diretto: «Uno scudetto devastante»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Ospite di Cristina Chiabotto a Filo Diretto, il Muro della retroguardia bianconera ha rivissuto con i tifosi la sua stagione e quella della squadra: “Sono stati i tre anni migliori della mia carriera”, ha confessato ai microfoni del canale ufficiale della Juve.

      Scudetto, compleanno ed appuntamento con i tifosi nella trasmissione Filo Diretto di JTv: il penultimo atto di una settimana indimenticabile per Andrea Barzagli va in scena negli studi del canale ufficiale bianconero, a due giorni dalla trasferta di Roma.

      «Ho festeggiato il tricolore vicino al mio compleanno, meglio di così!», scherza il difensore appena terminati i titoli di testa della trasmissione.

      L’appuntamento nel salotto bianconero in cui è padrona di casa Cristina Chiabotto diventa pertanto, inevitabilmente, un’occasione per i tifosi in collegamento per congratularsi con il numero 15 della Juventus e, al contempo, rinnovargli gli auguri di buon compleanno.

      Ringraziando uno ad uno i fan della Vecchia Signora che intervengono telefonicamente, Barzagli ha colto la palla al balzo per riflettere sulla stagione che sta per volgere al termine. Come di consueto, abbiamo seguito la chiacchierata con il Muro difensivo della Juventus in tempo reale, su Twitter (@juventusfc).  

      «Ci auguriamo di continuare a vincere anche in futuro: le vittorie portano stimoli per ripetersi, anche se non sarà facile», ha quindi aggiunto Barzagli. «Sarà difficile riconfermarsi. Uno deve sempre pensare di andare oltre, sapendo che ci vuole sacrificio: ce la metteremo tutta anche il prossimo anno per far vedere che questo gruppo può continuare a vincere»

      Andrea ha parlato del modulo a quattro in difesa,  e a questo proposito la sua opinione è la seguente:

      Uno dei momenti più belli della chiacchierata è stata la definizione in una parola dei tre scudetti consecutivi, che Andrea Barzagli ha denominato così:

      Ha quindi confessato il campione bianconero, aggiungendo che quando giochi in una squadra di tale blasone e lignaggio, ma soprattutto di tale forza, tutte le avversarie giocano sempre con il coltello tra i denti, quindi le possibilità di crescita sono elevate.

      Una domanda frequente da una settimana a questa parte, proveniente da tifosi e giornalisti, è stata quella inerente al momento in cui i calciatori si sono resi conto di aver fatto la storia. «L’abbiamo realizzato solo dopo il quarto gol del Catania», ha detto col sorriso sulle labbra il campione. «Finchè non c’è stata la matematica, anche grazie agli stimoli del nostro allenatore, non abbiamo festeggiato».

      «Mi auguravo di essere così determinante quando sono arrivato a Torino», ha quindi proseguito, rispondendo alle domande poste dai tifosi e da Cristina Chiabotto. «Mi volevo mettere in gioco per vedere se potevo giocare in una grande squadra per vincere qualcosa. Ebbene, anche grazie al rendimento, anche un difensore aiuta la squadra a vincere»

      L’ultimo pensiero del difensore è andato agli impegni futuri: gli imminenti mondiali e la prossima annata bianconera.

      «La Champions se la augurano tutte le squadre, ma ad essere realisti è una competizione molto difficile: si può fare un bel percorso cercando di arrivare ai quarti, semifinali e in finale. Quest’anno abbiamo fatto più esperienza nelle coppe, e speriamo nei prossimi anni di avvicinarci a giocare partite di questo livello».

      «I Mondiali saranno molto belli e difficili», ha quindi concluso il Muro della retroguardia bianconera. «Giocheremo in posti con condizioni climatiche difficili per una partita di calcio: andremo lì non da favoriti, bensì sperando di poter fare un bel cammino e cercare di regalare qualche gioia ai tifosi italiani».

      Clicca qui per vedere la gallery dell'evento

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK