Juventus
    Juventus
      25.04.2014 09:53 - in: Europa League S

      #BenficaJuve, le statistiche del match

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tutti i numeri della semifinale di andata di Europa League, che ha visto i padroni di casa imporsi sui bianconeri per 2-1 nonostante la squadra di Conte, nelle parole del mister, "abbia giocato con alto ritmo ed intensità".

      Due
      Il gol di Garay è stato l’unico tiro in porta per i lusitani nel primo tempo. L’altro tiro in porta per il Benfica avviene nel secondo tempo, con il gol di Lima.

      1’56’’
      Il gol di Ezequiel Garay dopo quasi due secondi di gioco è il secondo più veloce di questa Europa League, dopo quello segnato da Keita della Lazio contro il Ludogorets.

      42.5%
      Il possesso palla del Benfica è stato del 42.5%: mai più basso per i lusitani in questa edizione dell’Europa League. Dopo i primi 20’, in cui i padroni di casa hanno goduto anche di percentuali vicine al 60%, il dato si è completamente ribaltato in favore dei bianconeri, che hanno tenuto il controllo della palla fino al fischio finale, mentre gli uomini di Jorge Jesus cercavano le ripartenze. Nel secondo tempo il dato del possessso è ancora più schiacciante (35.1% contro 64.9%).

      10
      Sono i tiri totali dei bianconeri rispetto agli otto del Benfica: i giocatori di Conte sono stati tuttavia più precisi, con una percentuale di accuratezza al tiro del 71.4%.

      539
      Conte ha elogiato il ritmo tenuto dalla sua squadra a buon diritto: la Juventus ha effettuato 539 passaggi (contro i 397 del Benfica), mandandone a bersaglio l’84.8% (contro il 77.3 dei lusitani). I bianconeri sono stati anche più aggressivi, avendo vinto il 18% in più di contrasti dei padroni di casa.

      49.8m
      Il Benfica ha mantenuto un baricentro basso per tutto l’incontro, mentre più alti sono stati i bianconeri, che per gran parte della gara hanno dovuto inseguire alla ricerca del pari. La squadra di Jorge Jesus ha mantenuto inoltre poca distanza dai reparti (la lunghezza di squadra è stata di 26.3m), pressando alto.

      Zero 
      La Juventus non ha utilizzato la trappola del fuorigioco: nessuna irregolarità è stata infatti fischiata al Benfica in questo senso, mentre i padroni di casa hanno mandato in offside i bianconeri sei volte.

      Sei
      Sono sei i cross tentati da Stephan Lichtsteiner: lo svizzero ha goduto di libertà sulla fascia, avendo Jorge Jesus piazzato un uomo fisso a marcare Pogba per buona parte dell’incontro. Pirlo, invece, è il bianconero che ha creato più occasioni (tre).

      2009
      Carlos Tévez è tornato in gol nelle coppe europee dopo un lungo digiuno: l’ultima sua rete in una competizione continentale è stata il 7 aprile 2009 in Manchester Utd-Porto. Per l’Apache, ieri sera, due i tiri nello specchio della porta, tanti quanti quelli dell’intera formazione del Benfica.

      79
      Martin Caceres è stato il giocatore che ha effettuato più passaggi positivi dell’incontro (più del doppio rispetto al recordman del Benfica in questo senso, Siqueira).  Bonucci ha invece mandato a bersaglio più lanci lunghi (15).
       

      (Dati Opta)

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK