Juventus
    09.05.2014 17:01 - in: Serie A S

    Caceres: «Noi ambiziosi, non abbiamo mai mollato»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Ai microfoni di Sky, El Pelado ha parlato della stagione del terzo scudetto consecutivo che ormai volge al termine, e dell’apporto del contingente sudamericano allo spogliatoio bianconero.

    A due giorni dal big match dell’Olimpico, Martin Caceres - uno dei pilastri della difesa bianconera, che le avversarie in campionato sono riuscite a superare solamente 23 volte in questa stagione – è stato intervistato in esclusiva dai giornalisti di Sky Sport: un’occasione per riflettere sulla sua strepitosa annata in bianconero.

    «E’ stata un’ottima stagione, non solo a livello personale ma per tutta la squadra», ha detto il difensore uruguayano, che ha riconosciuto a Conte il merito di aver saputo costantemente dialogare con lo spogliatoio per riuscire ad ottenere il massimo, ad ogni partita, dai suoi giocatori.  «In tutto l’anno, alla Juventus, devi sempre essere all’altezza quando tocca il tuo momento. Per ognuno di noi è stato così».

    Alla domanda se questo gruppo sia stato “il più sudamericano” rispetto agli anni passati, Martin ha commentato con il sorriso che lo caratterizza: «Forse sì, in squadra ultimamente siamo tanti sudamericani. Ma abbiamo dato lo stesso apporto che tutti gli altri compagni. A livello dello spogliatoio siamo simpatici e spontanei, ma in campo diamo sempre tutto come gli altri giocatori».

    «Siamo consapevoli di aver fatto bene tutto l’anno», ha aggiunto, pensando alla stagione culminata nella vittoria dello scudetto di domenica scorsa, ma che tuttavia presenta ancora due sfide davanti da vincere per chiudere in bellezza. «Eravamo sempre sul pezzo. La Roma non mollava mai, ma noi siamo stati ambiziosi e non abbiamo mollato».

    L’ultimo commento di Caceres riguarda ciò che attende i bianconeri nel prossimo futuro, dopo essere riusciti a scrivere una pagina di storia indelebile per questo club. Lui si è detto ancora una volta concentrato sugli ultimi impegni di campionato prima del Mondiale: un passo alla volta, è la sua filosofia: la mentalità giusta per tagliare altri, importanti traguardi.

    «Siamo consapevoli che in questi tre anni si è vinto tanto, è stato difficile farlo. Il nostro pensiero era vincere lo scudetto. Da qui in avanti si vedrà».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK