Juventus
    Juventus
      24.03.2014 10:16 - in: Serie A S

      #CataniaJuve in dieci numeri

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Le principali statistiche del posticipo serale della 29esima giornata.

      Cinque
      La ritrovata solidità difensiva si evince da questo dato:  la Juventus non subisce gol da cinque gare di Serie A consecutive, dopo che aveva incassato reti in tutte le precedenti sei.

      Cinque
      Sono anche i tiri nello specchio effettuati complessivamente nelle ultime tre gare di campionato (e subiti quattro). Una maggiore sterilità offensiva è compensata dall’aumento del cinismo sotto porta: i bianconeri hanno vinto tutte e tre le partite per 1-0.

      Zero
      La squadra di Antonio Conte non ha subito tiri nello specchio per la quinta volta in una gara di questa Serie A: un record condiviso con la Roma.

      Ventuno
      Sale a 21 partite la striscia di imbattibilità dei bianconeri in campionato, 19 le vittorie.

      42
      La Juventus questa sera ha incrementato il suo record di partite consecutive nelle quali è andata a segno: ora sono 42, l'ultimo 0-0 fu nel 2012, Juve-Lazio

      78 punti dopo 29 giornate
      Solo l’Inter ha fatto meglio dopo lo stesso numero di partite nella storia della Serie A (79 punti nel 2006/07). Con questa vittoria, la Juventus sale a 78 punti in classifica, mantenendo inalterato il vantaggio di 14 punti sulla Roma che, però, ha una partita in meno

      Uno
      Carlos Tévez ha segnato con il suo unico tiro nello specchio (il primo della partita), ed è ora nuovamente capocannoniere della Serie A alla pari di Ciro Immobile (16 reti).

      60%
      Anche stasera la superiorità bianconera è nei numeri: 60% di possesso palla, 460 passaggi a 300, 12 tiri contro 7.

      47
      La Juve ha recuperato più palloni della squadra di Maran: 47 contro 39. Superiore anche il numero di contrasti vinti, 14 contro  11.

      683
      A fronte di un maggior possesso palla, i bianconeri hanno effettuato un maggior numero di tocchi palla (683 contro 521) essendo più precisi al passaggio (82% vs 75%). Le due squadre hanno cercato il gioco sulle fasce in maniera equivalente (il 58% delle giocate).

      Cinque
      Le sponde create da Pablo Daniel Osvaldo, più di chiunque altro nella partita. L’attaccante italo-argentino ha anche effettuato tre conclusioni fuori  dallo specchio della porta difesa da Andujar.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK