Juventus
    30.11.2013 00:00 - in: Serie A S

    Conte: «Attenzione all’Udinese»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il tecnico bianconero anticipa la partita con i friulani. «Abbiamo preso la vetta e vogliamo tenercela, da qui a Natale ci attendono sfide da non sbagliare»

    Una conferenza stampa per chiudere un novembre da ricordare (vetta della classifica di Serie A riconquistata e secondo posto del girone di Champions riagguantato), in attesa di un dicembre decisivo per la stagione. La sfida contro l’Udinese, in programma domani allo Stadium, apre un mese in cui la Juventus vuol continuare a correre su entrambi i fronti.

    Antonio Conte parla di questo e altro anticipando la sfida contro i friulani. Una sfida che arriva a termine di una settimana importante. «Contro l’Udinese ci attende una partita difficile. La squadra è in recupero fisico e nell’ultima partita ha giocato a grandi ritmi. A Guidolin e Pozzo vanno i complimenti per i miracoli fatti in questi anni in cui hanno sempre  raggiunto l’Europa. Hanno ottimi giocatori, come Di Natale che ha colpi straordinari. Questo è un momento importante della stagione e bisogna stare attenti perché le bucce di banana su cui scivolare possono essere ovunque».

    La sfida di domani si giocherà in un clima diverso dal solito. A parte il freddo - con la possibilità di dover affrontare i friulani sotto la neve per la terza stagione di fila -, ma con la novità dei 12mila bambini che occuperanno le due curve. Conte torna sull’argomento e ribadisce concetti espressi una settimana fa. «Dispiace di non poter contare sui nostri tifosi, questo per noi è un danno ingente e spero che domani non incida. Ci sono delle regole e vanno rispettate, ma ci sono episodi altrettanto gravi che dovrebbero portare le stesse sanzioni. Per esempio quando si offendono i morti o si devasta una parte dello stadio, fatti più gravi di certi cori beceri che comunque è giusto condannare. Vedere i bambini allo stadio non può che essere un fatto positivo e mi auguro un giorno di vederne tanti in curva, in un clima educativo. ci sarebbe più responsabilità per tutti».

    Contro l’Udinese si aprirà lo sprint verso Natale. A parte il match di Istanbul con il Galatasaray, i bianconeri sono attesi da quattro partite in campionato: due in casa (Udinese e Sassuolo) e due in trasferta (Bologna e Atalanta). Gare da affrontare al meglio. «Abbiamo appena ripreso la vetta della classifica e vogliamo tenercela. La Roma ha vinto 10 partite e ne ha pareggiate tre, sta facendo cose straordinarie ed è seconda, questo testimonia quanto di buono abbiamo fatto noi. Da qui a Natale saremo attesi da avversari agguerriti che con noi proveranno a fare la partita della vita, quindi dovremo stare molto attenti, a partire da domani. Sono contento soprattutto perché si sta svuotando l’infermeria. Lichtsteiner, Isla e Giovinco sono quasi pronti e la settimana prossima conto di avere tutti a disposizione, in attesa di riavere anche Pepe».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK