Juventus
    07.04.2014 21:19 - in: Serie A S

    Conte: «Stiamo facendo qualcosa di straordinario»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    A fine partita, il Mister analizza la prestazione dei suoi, bravi a scardinare la difesa amaranto chiusa senza fare il gioco dell’avversario in cerca di ripartenze. E lancia un appello finale ai tifosi in vista dell’Europa League.

    La Roma chiama, la Juventus risponde immediatamente, senza voler lasciare dubbi sulle sue intenzioni e sul suo stato di forma. E’ così arriva allo Juventus Stadium anche la sedicesima vittoria stagionale consecutiva, in una gara agevole solo sulla carta.

    «Ci sono due squadre come Juventus e Roma che stanno facendo qualcosa di bello e straordinario quest’anno, battendo dei record. Va dato atto a queste due squadre di stare davvero bene », ha dichiarato Antonio Conte a fine partita, rendendo merito sia all’avversario in campionato sia, ovviamente, ai propri campioni, che anche questa volta hanno seguito le sue indicazioni verso  la vittoria.

    «Per il resto mancano sei partite», ha aggiunto, «E sapete come la penso: non è chiuso nulla, dobbiamo essere bravi continuare a fare quello che abbiamo fatto ora».

    Nonostante il risultato rotondo, questa poteva essere la classica partita sotto sotto piena di insidie. «Penso di aver fatto la miglior formazione che potevo fare», ha detto Conte, sottolineando di aver rispettato l’impegno verso la classifica e i tifosi al massimo delle proprie possibilità. «Sono contento che abbiamo fatto bene».

    Per la prima mezz’ora , tuttavia, il Livorno ha provato a mettere in difficoltà la Juve, anche merito delle pericolose ripartenze di Emeghara. Da qui un poco di stizza del tecnico a fine primo tempo, secondo i giornalisti.

    «Nel primo tempo abbiamo concesso un po’ di ripartenze al Livorno», ha spiegato lui. «Andavamo in attacco con sette giocatori e loro hanno preso palla e sono ripartiti. Volevo che si mantenesse l’equilibrio. Da una parte c’è la bellezza di vedere una squadra attaccare con sette giocatori, dall’altra bisogna mantenere l’equilibrio perché prendere un gol a questo punto della stagione può creare qualche problema. Nel secondo tempo abbiamo amministrato bene e non abbiamo concesso neanche una ripartenza al Livorno. Siamo abituati a giocare contro squadre che spesso si chiudono, lì bisogna essere bravi a fare girare palla velocemente, essere pazienti e accorti, dovevamo essere buoni a stanare il Livorno e l’abbiamo fatto».

    L’ultimo pensiero non può che volare al Lione. Ecco che arriva l’appello di Conte ai tifosi bianconeri, che anche oggi hanno dimostrato il loro sempiterno affetto per questa squadra. «Abbiamo voglia di approdare in semifinale di una competizione europea: dopo tanti anni arriverebbe un’italiana. Non sarà facile. Il Lione ha giocatori importanti bravi ad attaccare gli spazi e ripartire, quello che mi auguro è che ci sarà un pubblico che sospinga i ragazzi oltre l’ostacolo, insieme abbiamo vinto negli anni passati e insieme dovremo vincere anche quest’anno».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK