Juventus
    30.04.2014 17:38 - in: Europa League S

    Conte: «Tutto lo Stadium con noi»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Dovremo essere bravi ad attaccare e a non concedere ripartenze. Ci siamo meritati di giocare una semifinale europea, godiamoci il momento».

    «Un risultato bugiardo». 

    Antonio Conte fotografa così il 2-1 della gara di andata contro il Benfica. I bianconeri avevano riacciuffato il pareggio e sicuramente non meritavano di uscire sconfitti dal Da Luz. E proprio la prestazione in Portogallo è confortante in vista del ritorno: «Avevamo giocato un'ottima partita - ribadisce il tecnico - Prendere gol dopo due minuti ci ha condizionati, perché non è semplice riassestarsi. 

    Il Benfica ha puntato molto sulle ripartenze, ma ha costruito poco gioco. Nel secondo tempo si è vista una sola squadra in campo, siamo stati più accorti e avremmo potuto segnare di più. Domani dovremo essere bravi ad attaccare e a non lasciare il contropiede agli avversari».

    «La partita si giocherà su 95 minuti e dovremo essere bravi a interpretarla. Farò delle scelte anche pensando a giocatori che potranno entrare a gara in corso e cambiarne l'andamento. Paura del Benfica? Non conosciamo quella parola, non fa parte del nostro vocabolario. Conosciamo la parola rispetto, sia che si tratti di avversari come il Benfica o avversari di Serie B. Finora abbiamo compiuto un percorso straordinario. Ci siamo meritati di giocare una semifinale in Europa e dobbiamo vivere questo momento con grande entusiasmo e partecipazione. E così dovranno fare i nostri tifosi, dopo 11 anni che guardavano gli altri arrivare in fondo a competizioni europee. Domani avremo tutto lo Stadium con noi».

     Visto il gemellaggio tra i lusitani e Toro viene chiesto a Conte un pensiero sul fatto che ci saranno italiani che tiferanno per il Benfica: «Beh, ci saranno anche tanti portoghesi che tiferanno per noi – è la risposta del tecnico – Il Benfica è un po' la Juve del Portogallo, o sei pro o sei contro. Loro avranno molti tifosi qui in Italia, noi molto in casa loro».

    Clicca qui per visualizzare la gallery della conferenza stampa.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK