Juventus
    Juventus
      18.03.2014 14:15 - in: Europa League S

      La finale del '90, ad Avellino

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      L'ultimo atto di Coppa Uefa termina 0-0, ma in virtù del 3-1 dell'andata il trofeo è bianconero

      C’è un precedente storico tra Fiorentina e Juventus in Coppa Uefa e risale al 16 maggio 1990, quando viola e bianconeri si affrontano per la finale di ritorno dopo il 3-1 favorevole alla squadra di Dino Zoff due settimane prima. La gara si disputa in campo neutro, ad Avellino, in uno stadio che vede la massiccia presenza dei sostenitori della Vecchia Signora.

      Francesco Graziani, mister dei toscani, schiera la seguente formazione: Landucci, Dell’Oglio, Volpecina, Dunga, Pin, Battistini, Nappi, Kubik, Buso, Baggio, Di Chiara. La Juve risponde con Tacconi, Napoli, De Agostini, Galia, Bruno, Alessio, Alejnikov, Rui Barros, Casiraghi, Marocchi, Schillaci.

      La gara è scorbutica, nervosa, con qualche pericolo in area bianconera sventato da un Tacconi in serata di grazia. La possibile svolta dell’incontro si ha al tredicesimo del secondo tempo, quando Bruno viene espulso per un intervento su Buso, che determina il secondo giallo e la conseguente espulsione. I bianconeri non perdono la calma, conducono in porto lo 0-0 che consente di alzare la seconda Coppa Uefa della storia dopo quella del 1977. Nel finale di partita entra in campo Massimiliano Rosa, difensore del vivaio. Gioca 12 minuti e saranno gli unici che farà in maglia bianconera.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK