Juventus
    Juventus
      23.09.2013 16:27 - in: Serie A S

      La gestione Sannino

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La dinamica delle reti gialloblu e le presenze

      Il Chievo edizione 2014/14 è andato in rete sei volte, aggiungendo alle quattro segnate in campionato anche le due realizzazioni che le hanno permesso di superare il turno in Coppa Italia nella gara contro l’Empoli. Non si può dire, finora, che esista una soluzione prevalente nel gol e neanche un marcatore che s’imponga sugli altri. Due sono stati i gol nati in area di rigore: autori Radovanovic in Coppa e Paloschi contro il Napoli, quando ha fatto tutto da solo girandosi con grande velocità e battendo a rete con precisione.

      Le altre tipologie sono varie: bella azione in profondità con Pellissier a sfruttare adeguatamente un invito di Frey nel momentaneo pareggio con l’Udinese; un tiro da fuori angolato di Rigoni nella stessa partita, exploit che è valso la conquista dei tre punti, un gol di Paloschi sempre con il Napoli originato da un cross dalle fasce a opera di Hetemaj e un calcio di rigore con l’Empoli trasformato da Thereau.

      Proprio il francese, servito negli spazi, aveva rappresentato il goleador più costante e la tipologia più ricorrente nel corso della passata stagione. Attenzione però anche al gioco aereo, dove Paloschi, pur non essendo un gigante, è riuscito a firmare tre reti, approfittando dei suggerimenti di Guana, Hetemaj e dello stesso Thereau.

      Turn-over per chi?

      Sebbene non impegnato in coppe europee, anche il Chievo è sottoposto a un tour de force di tanti impegni. Ecco allora che diventa importante, alla vigilia della sfida con la Juventus, verificare che sono quattro i giocatori veronesi a non avere saltato neanche un minuto dei primi quattro incontri di campionato. I fedelissimi di Sannino sono il portiere Puggioni, i difensori Cesar e Dramè e il centrocampista Rigoni. Con quattro presenze ma qualche momento di riposo ci sono Hetemaj, Radovanovic, Sestu, Paloschi, Pellissier e Thereau.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK