Juventus
    Juventus
      17.01.2014 11:09 - in: Serie A S

      Mihajlovic:Conte migliore in A, ma a Torino per vincere

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il tecnico della Samp vede la trasferta di Torino come un test per capire la maturità della sua squadra.

      «Ci preoccupiamo della Juve, ma cercheremo di mettere in campo quello che sappiamo: ci adatteremo a loro ma fino a un certo punto».

      Una conferenza stampa della vigilia all’insegna del rispetto per gli avversari, ma anche della volontà di sondare lo stato di maturità della propria squadra contro una Juve così forte.  Questo l’umore in casa Sampdoria alla vigilia della sfida contro i bianconeri, l’anticipo serale della prima giornata del girone di ritorno.

      Davanti ai microfoni dei giornalisti si presentano anche due giocatori, oltre a Mihajlovic: il difensore Daniele Gastaldello e il centrocampista azzurro Angelo Palombo.

      Tutti concordano: quella contro la Juve è solo l’ennesima sfida in cui ci sono tre punti in ballo. «Non sarà assolutamente facile ma noi andremo lì a giocarcela», sono state le parole del capitano blucerchiato.

       Il mantra del tecnico è uno solo: «Basta vincere».

      La pensa così anche Gastaldello («E' bello perchè vinci contro una grande squadra, ma in classifica sono sempre tre punti») e, ovviamente, il centrocampista doriano Palombo («A livello morale è importante, ma sempre tre punti sono»), che riferendosi ai bianconeri aggiunge: «Loro sono in un periodo migliore rispetto a inizio campionato, ma noi dobbiamo dare il massimo»

      Tra i liguri c’è sicuramente la voglia di “ripetere la prestazione di Napoli”, ma questa volta con un po’ più di fortuna, sicuri che chiunque vada in campo non farà rimpiangere le assenze per squalifica che hanno colpito lo spogliatoio sampdoriano.  

      Attenzione massima, quindi, soprattutto quando si gioca nella tana della capolista. Attenzione non tanto per le singole individualità bianconere, quanto per tutta la corazzata di Conte: «Tutti la meritano. Non avrebbero vinto 11 partite di seguito e 2 scudetti consecutivi. Non devo preoccuparmi per loro, ma pensare e organizzarci come squadra pensando anche anche loro hanno i punti deboli». 

      D’altronde, dice Mihajlovic, «ho letto che Conte ha dimostrato con i risultati di essere il miglior allenatore italiano».

      Alla domanda sulla imbattibilità della Juve, il tecnico sampdoriano risponde così: «Non abbiamo nulla da perdere, uscire sconfitti da Torino non sarebbe una novità però, se dovesse accadere, conterà anche come. Voglio vedere proprio contro i più forti a che punto è la mia Samp. Andiamo per fare la nostra partita, con la nostra mentalità. Io gioco sempre per vincere».

      «La Sampdoria e la Juventus», ha infine aggiunto Mihajlovic, «cercano entrambe di giocare: sarà sicuramente una bella partita, giocata a viso aperto. Vengono da 11 vittorie consecutive e sarà importante anche per noi confrontarci con loro perché servirà a capire a che punto siamo arrivati. Ovviamente sarà dura anche per loro. Su quanto possa essere difficile giocare contro di noi per loro bisogna domandarlo a Conte».

      La conferenza stampa della Juventus è prevista per le 13.30 presso il Media Center di Vinovo.

       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK