Juventus
    19.07.2013 12:54 - in: La squadra S

    Padoin: «Una bella fatica!»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il centrocampista friulano parla delle ambizioni della squadra. «Tutto il lavoro fatto qui a Châtillon ci sarà utile per la stagione. Il nostro obiettivo è il terzo Scudetto di fila»

    Fatica, fatica e ancora fatica. È questa la parola d’ordine che anche quest’anno sta caratterizzando il ritiro bianconero. A Châtillon la Juve sta lavorando sodo per farsi trovare pronta per una stagione lunga e impegnativa. Da giocare sempre con gli occhi puntati addosso.

    Si lavora e si suda. Ed è un Padoin ancora grondante di sudore quello che incontra i giornalisti dopo la seduta mattutina. Per il centrocampista friulano, quello di quest’anno è il secondo ritiro estivo, in attesa della terza stagione in maglia bianconera. Con la speranza che si chiuda proprio come le altre due: «Il primo obiettivo è quello cercare di vincere il terzo Scudetto di fila e poi di cercare di fare ancora meglio in Europa. Sappiamo che non sarà facile e che ci attende una stagione lunga e impegnativa, in cui tutti ci attenderanno al varco. Per questo stiamo lavorando sodo qui in ritiro. Si fatica, ma è una bella fatica se si pensa ai benefici che potremmo trarre nei prossimi mesi. Anche il mister è soddisfatto per come stanno andando le cose».

    In Valle d’Aosta c’è una squadra ancora incompleta, senza i tanti Nazionali. Ma ci sono invece i nuovi, Ogbonna, Llorente e Tevez. Sempre osannati dal pubblico e già a loro agio con i nuovi compagni. «Si sono subito integrati bene – continua Padoin –. Sono giocatori importanti la società merita tanti complimenti per averli presi. Siamo più forti? Solo il campo potrà dirlo, ma noi pensiamo di sì e siamo convinti che con il loro arrivo trarremo benefici. In più fa piacere vedere grandi campioni che tornano a giocare nel nostro campionato, vuol che la Serie A ha riconquistato credibilità».

    Tra gli ingredienti che hanno permesso alla Juventus di Antonio Conte di vincere per due anni di fila c’è anche la disponibilità di un grande gruppo. Composto da campioni di livello internazionale, ma anche da ragazzi che si sono conquistati la maglia bianconera con grandi sacrifici. Come Simone Padoin, appunto. «In questo anno e mezzo che sono qui ho dimostrato di potermi ritagliare spazi sempre più importanti. Ma sono anche consapevole che davanti a me ho giocatori di un’altra categoria. Quindi il mio obiettivo resta sempre quello di cercare di essere utile e farmi trovare pronto».
     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK