Juventus
    11.04.2014 00:18 - in: Europa League S

    Pirlo: «Le mie punizioni? Importante che entrino»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Dopo quella di coppa contro la Fiorentina, arriva un’altra perla su punizione, e con essa un altro passaggio del turno. Il quarantatreesimo gol su punizione del Professore vale una semifinale: eccolo spiegato.

    Il destino ha voluto che contribuisse all’eliminazione del Lione anche un gol su punizione, ovvero la specialità di quel Juninho Pernambucano a cui il fantasista bianconero ha più volte ripetuto di ispirarsi.

    «E’ un periodo fortunato, speriamo continui così ancora per qualche mese».

    Pirlo è sorridente e come sempre molto umile nel presentarsi ai microfoni dei cronisti a fine gara. All’andata, Andrea aveva provato a infilare il pallone sotto la barriera, senza fortuna. Ma concedergli una seconda chance può essere fatale, e lui lo ha ribadito in campo anche questa sera.   

    «Punizioni diverse le une dalle altre? L’importante che entrino. A Lione sono stato sfortunato perché un uomo è rimasto con piede a terra, ma stavolta l’ho calciata sopra. Quella sopra la barriera è quella che mi piace di più, un calcio classico che faccio fin da quando sono bambino», ha rivelato lui, che ha dovuto convivere tutta la gara con la stretta marcatura a uomo di Malbranque.

    «Sono abituato, l’importante è fare lo stesso la partita».

    Anche per il Professore, infine, arriva la domanda su quale avversario preferirebbe uscisse dall’urna, nel sorteggio di Europa League di domani a mezzogiorno.«Siviglia, Valencia e Benfica sono tre squadre forti, hanno sempre fatto la Champions. Diciamo che è una mini Champions. Comunque vada  domani, per noi è uguale», ha concluso Pirlo.  

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK