Juventus
    14.03.2014 17:11 - in: La squadra S

    Pogba: «La forza della Juve? Vuole sempre di più»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Lo Stadium è lo stadio migliore in cui ho giocato. Il mio sogno? Il Pallone d'Oro»

    Un fuoriclasse in campo, ma anche davanti a microfono e telecamera. Paul Pogba è così: quando fa qualcosa, la fa alla grande. E la videochat con i Member di cui è stato protagonista lo ha ribadito. Il francese si è destreggiato tra le domande arrivate in diretta con la stessa personalità che mostra regolarmente in ogni partita e ha dato vita a una chiacchierata virtuale che non può non avere esaltato chi ama il bianconero.

    Sentite Paul: «Cos'ha la Juve di speciale? Giocatori fortissimi, come Buffon, Andrea, Arturo... Sono felice di giocare al fianco di tanti campioni. Sono i migliori in Italia e se voglio diventarlo anch'io, devo imparare da loro. Buffon è un grande. Ha personalità, esperienza e sa farsi sentire. E' più indietro rispetto a noi, ma si sente quando parla. Non so come faccia, ma sa darci la scossa. E poi c'è il mister, che vuole sempre vincere... L'organizzazione della società... Qui c'è tutto e si vuole sempre di più. Questa è la sua forza».

    Musica per le orecchie dei tifosi bianconeri, così come le parole spese per lo Stadium: «E' lo stadio più bello nel quale ho giocato, c'è un'atmosfera fantastica. Ricordo in particolare la partita dello scorso anno contro il Bayern, quando ho davvero sentito tutti i tifosi con noi».

    E Paul li ripaga regolarmente con prestazioni di altissimo livello. Se deve sceglierne una però non ha dubbi: «Quella contro la Roma, abbiamo disputato tutti una grande partita e mi piacerebbe giocare sempre così. Avevamo la voglia e la cattiveria giusta per vincere».

    A vederlo in campo Pogba sembra davvero non avere difetti, ma lui non si accontenta: «Devo migliorare in ogni aspetto: nella “cattiveria”, nei passaggi, e, soprattuto, visto che sono alto e devo segnare di più di testa».

    Tutto questo per inseguire il suo sogno: «Vincere il Pallone d'Oro – conclude Paul - Perché quando si fa qualcosa si vuole essere il migliore. So che dovrò fare tanti sacrifici e lavorare sodo, ma spero un giorno il sogno si realizzi».


     


     


     


     


     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK