Juventus
    24.01.2014 00:00 - in: Eventi S

    Ricordando l'Avvocato

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Undici anni fa ci lasciava Giovanni Agnelli

    L'Avvocato amava il bel calcio. Apprezzava la classe cristallina dei fuoriclasse e ammirava la feroce tenacia dei mediani. Quando la Juve giocava bene per lui era una gioia e alcune delle sue più belle immagini lo ritraggono allo stadio, sorridente e divertito dopo un gol. Gianni Agnelli però, più di ogni altra cosa, amava vincere, perché, prima di tutto, era un tifoso. E per ogni tifoso, più dello spettacolo contano i successi. La sua Juve gliene ha regalati molti. Quando era presidente, dal 1947 al 1953, e anche quando, dopo averne lasciato la guida, rimase vicino alla squadra e alla società con la stessa passione.

    L'Avvocato se n'è andato undici anni fa, il 24 gennaio 2003 e oggi, ricordandolo, non possiamo non pensare che sarebbe felice di sedere ancora in tribuna. Perché, in fondo, alla Juve chiedeva solo di giocare bene e vincere. E farlo è l'unico mondo che conosciamo per onorare la sua memoria.


     


     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK