Juventus
    12.07.2013 21:01 - in: Eventi S

    Summer Village, Peluso il primo ospite

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Federico protagonista sul palco con Cristina Chiabotto e il dj Nana. «L’ultima è stata una stagione straordinaria per me»

    Gli anni passano, cambiano le sedi, ma un must del ritiro bianconero resta il Summer Village. E anche per questa estate 2013 a Châtillon uno dei punti di forza dell’intrattenimento in chiave bianconera è l’incontro con i campioni della Prima Squadra. Quest’anno con una novità frizzante: a condurre insieme al dj Nana c’è Cristina Chiabotto, da pochi giorni volto femminile della nuova JTV.

    A inaugurare gli appuntamenti è stato un “esordiente”, non della Juventus ma dei suoi ritiri, cioè Federico Peluso. Arrivato dall’Atalanta a gennaio, l’esterno nativo di Roma ha raccontato le sue emozioni ai tanti tifosi accorsi in Valle d’Aosta per il primo giorno di lavoro della squadra di Conte. «Il mister lo conosco bene – ha detto appena salito sul palco -, quindi mi sono preparato mentalmente durante le vacanze. Inizia un’altra stagione che mi auguro ricca di soddisfazioni come l’ultima. Ho esordito in Nazionale, sono arrivato alla Juventus, ho giocato in Champions e, come ciliegina sulla torta, ho vinto lo Scudetto».

    In pochi mesi, Peluso si è subito fatto apprezzare dai tifosi bianconeri e ben volere da tutto il gruppo. Instaurando un ottimo rapporto soprattutto con Simone Pepe, romano come lui, finalmente compagno dopo tanti anni da avversario. Fin da bambini, dai derby della Capitale giocati ai tempi delle giovanili. Proprio di uno di questi, Federico ha raccontato un simpatico aneddoto. «Mio padre era solito scattarmi tantissime foto quando giocavo nel vivaio della Lazio. L’altro giorno ne ha trovate alcune di un derby di tanti anni fa, in cui stavo marcando proprio Simone. Me le ha volute mandare e mi sono emozionato nel vederle, gliele ho subito mandate a Pepe e lui le ha messe su Twitter. È stato un bel tuffo nel passato, che ci ha anche fatto capire quanta strada abbiamo fatto».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK