Juventus
    Juventus
      04.05.2014 10:55 - in: Serie A S

      Tutto su #JuveAtalanta

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Dati, statistiche e curiosità sul prossimo match casalingo dei bianconeri, il penultimo allo Stadium in questo campionato.

      SCONTRI DIRETTI
      Sono 103 i confronti nella massima serie tra Juventus ed Atalanta: bianconeri vincitori 57 volte contro gli 11 successi dei nerazzurri, 35 le sfide terminate in parità.

      L’ultima vittoria atalantina in Serie A contro la Juventus è datata 3 febbraio 2001; da allora, 16 sconfitte e due pareggi. La Dea perde contro la Vecchia Signora da sette partite consecutive, serie negativa inaugurata proprio da sotto la guida di Antonio Conte con una sconfitta interna per 2-5 (7 novembre 2009).

      PRECEDENTI A TORINO
      Appena quattro i successi dei bergamaschi a Torino contro la Juventus in Serie A, in 51 precedenti. Le ultime 16 sfide a Torino hanno visto la Juventus imporsi 13 volte, tre i pareggi.

      Nelle 31 sfide dal 1963/64 a oggi solo una volta l’Atalanta ha segnato più di un gol in casa della Juventus (2-2 nel maggio 2009).

      STATO DI FORMA
      Contro il Sassuolo è arrivata la 30ª vittoria stagionale per la Juventus, eguagliato il record dell’Inter del 2006/07. Dopo la sconfitta contro il Napoli i bianconeri hanno raccolto quattro successi consecutivi. 17 vittorie su 17 tra le mura amiche per la squadra bianconera in questo campionato. I piemontesi sono imbattuti in casa da 26 partite di fila, l’ultima sconfitta interna è datata 6 gennaio 2013 (1-2 vs Sampdoria).

      La squadra di Conte ha subito un solo gol nelle ultime cinque partite di campionato giocate allo Juventus Stadium, mentre l’Atalanta ha raccolto un solo punto nelle ultime quattro giornate di campionato (il pareggio in casa col Genoa). In precedenza era arrivato un filotto di sei vittorie di fila – record nella storia del club in Serie A.

      I nerazzurri subiscono reti da quattro partite di fila e non sono mai stati capaci di segnare più di una rete in questa serie.

      STATISTICHE GENERALI
      Con 93 punti, la Juventus di Antonio Conte ha già ottenuto due punti in più di quanti raccolti con Fabio Capello nel 2005/06.

      La Vecchia Signora ha una media punti/partita di 2.66, finora la più alta tra le capoliste nei cinque maggiori campionati europei (Bayern Monaco 2.63, Atletico Madrid 2.51, Paris SG 2.37 e Liverpool 2.22).

      La Juve detiene il miglior attacco della Serie A con 75 gol segnati, 54 dei quali su azione (altro primato). Il 49% dei tiri juventini centrano lo specchio della porta e il 18% delle conclusioni totali finisce in rete, entrambi record nel torneo in corso. Gli uomini di Conte sono quelli che hanno recuperato più punti in rimonta finora (17, come Cagliari e Torino) e hanno segnato più reti di testa (11, come il Parma) concedendone di meno su giocate aeree (soltanto due).

      L’Atalanta ha segnato un solo gol nel quarto d’ora iniziale di gara – un primato negativo condiviso col Cagliari. Quella nerazzurra è la squadra che ha tentato meno dribbling in questo campionato, 575.

      FOCUS GIOCATORI
      Stephan Lichtsteiner ha realizzato finora sette assist vincenti: più di ogni altro difensore del torneo in corso; sei di questi hanno mandato in rete Fernando Llorente. Fernando Llorente ha segnato quattro gol nelle ultime quattro partite.

      La coppia Tévez-Llorente è la più prolifica del campionato (34 reti), ex aequo con Immobile-Cerci. Carlos Tévez è il giocatore che ha centrato lo specchio della porta più volte in questo campionato (52). Con 19 reti e sette assist vincenti l’Apache è il giocatore che ha portato in dote più reti alla propria squadra (26), alla pari di Luca Toni.

      Pogba ha portato in dote ai suoi 13 reti (sette gol e sei assist) contro i cinque dello scorso anno (nessun assist vincente). Andrea Pirlo ha segnato all’Atalanta una delle sue due doppiette in Serie A, nell’ottobre 2002 quando giocava con il Milan. In totale per lui quattro gol contro i bergamaschi, solo contro il Parma (otto marcature) ha segnato di più.

      Dopo quattro stagioni e mezza in in forza all’Atalanta (122 partite e otto reti in nerazzurro in Serie A, 34 gare e due gol nel campionato cadetto), Simone Padoin è passato alla Juventus nel gennaio 2012. Anche Federico Peluso è un ex atalantino: a Bergamo ha trovato l’esordio in Serie A nel marzo 2009. Passato alla Vecchia Signora nel gennaio 2013, in bianconero ha esordito in Champions League un mese dopo, a 29 anni.

      Germán Denis non ha trovato la rete in nessuna delle 10 gare di Serie A disputate contro la Juventus. Tra le squadre affrontate più di tre volte nel campionato italiano, quella bianconera è l’unica contro cui l’argentino non ha mai segnato. Da quando è all’Atalanta (terza stagione) El Tanque ha sempre raggiunto la doppia cifra nel conto delle marcature: delle 12 di quest’anno, 10 sono però arrivate in casa.

      Maxi Moralez ha stabilito il suo record di assist in una stagione con sei, superando i cinque della sua prima stagione in Serie A (2011/12). Per lui un assist in tutte le ultime tre presenze in campionato. Guglielmo Stendardo ha vestito la maglia della Juve nella seconda metà del campionato 200708, collezionando cinque presenze senza mai segnare.

      ALLENATORI
      Tutte le cinque sfide in Serie A tra i due allenatori hanno visto Antonio Conte vincitore. La prossima gara potrebbe essere la vittoria numero 100 in bianconero per Antonio Conte.  Stefano Colantuono ha vinto solo uno dei suoi sette confronti nella massima serie contro la Juventus, 3-2 nell’aprile 2008 quando allenava il Palermo. Sei sconfitte per lui negli altri sei confronti. La panchina dei bergamaschi è stata la prima per Antonio Conte nella massima serie, dopo tre campionati di Serie B alla guida di Arezzo e Bari.

      SQUALIFICATI:
      Juventus: -
      Atalanta: Cigarini (1).

      DIFFIDATI:
      Juventus: Llorente, Ogbonna.
      Atalanta: Benalouane, Consigli, Denis, Estigarribia, Livaja.

      LE QUOTE BWIN

      Il bookmaker bwin.it propone il segno 1 della sfida a 1.15, la X a 7.00, il 2 a 17.00. Bianconeri in vantaggio già all’intervallo? Il successo parziale a fine primo tempo paga 1.48 la giocata; se interessano le scommesse sul risultato esatto invece l’1-0 è quotato 6.50, il 2-0 5.25. Per tutti gli altri eventi sportivi in palinsesto visita il sito di bwin.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK