Juventus
    30.07.2014 23:34 - in: Amichevoli S

    Allegri: «Continuiamo a lavorare con equilibrio»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Lavoro, pazienza ed un giusto atteggiamento mentale – uniti ad una progressiva conoscenza del gruppo – sono le basi su cui si costruiscono le vittorie del futuro in questa prima parte della stagione: dopo la prima uscita estiva, il nuovo tecnico della Juventus analizza così il pareggio di Cesena.

    Nella fase di preparazione si lavora per creare i presupposti della vittoria: in quest’ottica s’inserisce il pareggio di Cesena, la prima amichevole della stagione, valutata dal mister come buon allenamento alla luce del poco tempo avuto a disposizione per conoscere la squadra, e lavorare con essa a ranghi completi.

    «Stasera è stato un buon allenamento: la squadra è praticamente arrivata due giorni fa. I ragazzi hanno avuto un buon atteggiamento, non abbiamo creato moltissimo ma l’importante era non avere infortuni», ha dichiarato Allegri a fine gara, guardando già alle prossime tappe di questo avvicinamento estivo alla condizione migliore. « Abbiamo pochi giorni per preparare la stagione, cercando di concentrare in 25 giorni il lavoro di solito fatto in 45. Bisogna lavorare con serenità»

    « La strada è quella di lavorare cercando di creare presupposti per vincere: abbiamo quattro obiettivi importanti da raggiungere, e la squadra si sta preparando al meglio. Per quanto riguarda stasera, quindi, sono abbastanza soddisfatto: la squadra ha avuto un buon atteggiamento. C’è tanto da migliorare ma è normale».

    In questa fase primordiale della stagione, Allegri è realista. Il primo obiettivo è naturalmente quello di inserire benzina nel serbatoio, per applicare schemi e geometrie di gioco a mente lucida. Quindi, la squadra potrà concentrarsi nell’applicare le disposizioni tecnico-tattiche dell’allenatore alla perfezione. «Per prima cosa bisogna trovare una buona condizione» - ha aggiunto il tecnico toscano «ma soprattutto bisogna conoscersi. Sono tre giorni che ho tutti a disposizione, anche il linguaggio cambia radicalmente da un allenatore all’altro. E’ normale, ma sono tutti grandi professionisti, li ho trovati molto attenti e vogliosi di ripetere una grande stagione: bisogna lavorare con equilibrio, e piano piano miglioreremo».

    L’ultima battuta riguarda Patrice Evra, neoacquisto bianconero sbarcato a Torino mentre i compagni erano impegnati a Cesena: «E’ un grande giocatore, si dovrà adattare al campionato italiano ma ha grande esperienza internazionale, e questo è molto importante per la Juventus».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK