Juventus
    14.01.2015 13:39 - in: Coppa Italia S

    Allegri: «La Coppa Italia è un obiettivo»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Dobbiamo fare il massimo per arrivare in fondo. Oltretutto c'è lo stadio pieno, quindi gli stimoli non mancheranno»

    «La Coppa Italia è un'obiettivo della stagione e dobbiamo fare il massimo per arrivare in fondo. Oltretutto c'è lo stadio pieno, quindi gli stimoli non mancheranno». Il messaggio di Massimiliano Allegri è chiaro: non si pensi che la Juventus prenderà sottogamba la sfida di giovedì sera contro il Verona. Certo, ci sarà rotazione e qualche giocatore non sarà della partita, ma non per questo i bianconeri l'affronteranno con minor impegno.«Sicuramente non giocheranno Pirlo e Tevez, che non saranno neanche convocati -spiega il mister - Devono riposare e faranno dei lavori differenziati. Ho quattro attaccanti, due giocheranno nel primo tempo e due nel secondo».



    In porta toccherà a Storari, mentre si dovrà ancora attendere per rivedere Barzagli e Marrone: «Per quanto riguarda Barzagli non sappiamo quanti giorni mancano al completo recupero, ma sta procedendo bene e questa mattina ha lavorato anche per un po' con la squadra, giocando una parte di partitella, quindi siamo contenti e speriamo di riaverlo al più presto. Marrone ha avuto un problema influenzale, sta lavorando, ma domani non sarà della partita».

    In Coppa potrebbero trovare spazio i giocatori finora meno impiegati, «che godono comunque di grande fiducia da parte mia – puntualizza Allegri - Domani non sarà un esame per loro, dovranno solo fare una grande partita e ottenere il passaggio del turno. Avranno la possibilità di mettermi in difficoltà nelle scelte, ma comunque a fine stagione anche chi gioca meno è fondamentale, perché ci sono partite, in cui magari non giocano gli “pseudo titolari”, che si devono comunque vincere».

    Incalzato dai giornalisti, il tecnico traccia un bilancio del rendimento finora offerto dai giocatori arrivati durante il mercato estivo: «Pereyra è quello dei nuovi che ha trovato più spaizo, Evra ultimamente sta giocando con continuità, Morata è stato impiegato a fasi alterne, ma ha una grande qualità: è sempre determinante in qualche giocata, come a Napoli, quando con un passaggio non semplice ha messo Vidal in condizioni di segnare. Coman è del '96 ha giocato due partite da titolare ,a Verona e Firenze, con due buone prestazioni. Ho cinque attaccanti e non è semplice trovare spazio, ma ha delle grosse potenzialità. Infine Romulo, che aveva giocato una buona gara con il Parma, ma si è dovuto operare e speriamo di riaverlo il prima possibile».

    Per quanto riguarda invece il mercato di gennaio, la Juve non ha fretta: «Numericamente abbiamo bisogno di un paio di giocatori, ma devono essere in grado di darci una mano. Non compreremo tanto per comprare - conclude Allegri - anche perché abbiamo dei giovani che possono darci una mano»


     


     


     


     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK