Juventus
    23.02.2015 17:18 - in: Champions League S

    Buffon: «Scopriamo il nostro valore»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Abbiamo ripreso il cammino europeo e vogliamo misurarci con realtà che masticano l'Europa di alto livello già da qualche anno come il Borussia»

    Gigi Buffon ha vissuto tante sfide delicate e non è certo tipo da lasciarsi intimorire alla vigilia di un ottavo di Champions. Certo, è felice di giocare una gara simile, ma ha l'esperienza per cogliere solo il meglio dell'attesa che circonda la partita: «A seconda dell'età ogni giocatore, vive la vigilia di queste gare in modo diverso. Un giovane ha entusiasmo e voglia di mettersi in mostra su un palcoscenico che magari ancora non lo ritiene di caratura internazionale. Chi è più esperto invece è orgoglioso di competere ancora per i massimi traguardi. In spogliatoio c'è il desiderio di far durare il più a lungo possibile questo sogno. Siamo anche consapevoli del fatto che incontreremo una squadra rognosa, che due anni fa era in finale e che quest'anno ha vinto il girone con autorevolezza. Questo dimostra che, al di là della posizione in campionato, riesce a dare il meglio nelle gare con una posta in palio elevata. Incontriamo una delle migliori squadre internazionali, che può vincere contro chiunque».

    Lo stimolo principale è ovviamente la posta in palio, ma per Buffon è compagni c'è anche «la curiosità di vedere se abbiamo fatto progressi. La partita di domani è un po' come quelle di due anni fa contro il Celtic o il Bayern. Dopo lo scorso ”anno sabbatico”, abbiamo ripreso il cammino europeo e ora la nostra aspirazione è misurarci con realtà che masticano l'Europa di alto livello già da qualche anno come il Borussia. Rispetto a due anni fa mi auguro che in molti di noi ci sia la consapevolezza di essere un'ottima squadra. Siamo cresciuti come gioco, convinzione e conoscenza reciproca e in più abbiamo qualche singolo in più che potrebbe darci una mano ulteriore. Non so se siamo più forti del Borussia, ma ho la curiosità di scoprire il nostro valore».

    Il pericolo pubblico numero uno è ovviamente Reus: «Un grandissimo talento – sottolinea il capitano - Può sparigliare le carte sul tavolo e far propendere un match a favore della propria squadra in qualsiasi perché ha doti sopra la media. Viene da un infortunio abbastanza lungo e mi auguro sia un po' appannato, perché se fosse al 100% per noi sarebbe un problema in più».

    «Vogliamo giocare il ritorno con la possibilità di passare il turno e domani non potranno venire meno abnegazione, applicazione e il giusto piglio – conclude Buffon - Che si vinca o si perda ci saranno pochi rimpianti, perché in queste partite ognuno dà il meglio».


     

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK