Juventus
    Juventus
      24.04.2015 15:40 - in: La squadra S

      Chiellini: «Continuiamo a sognare»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «La semifinale non dev'essere un un punto di arrivo, ma un'ulteriore possibilità di raggiungere un traguardo storico»

      Alla Juve la semifinale di Champions mancava da 12 anni e averla raggiunta non può che essere un motivo di orgoglio. Guai però a considerarla un traguardo: Non deve essere un punto di arrivo – ammonisce Giorgio Chiellini ai microfoni di Jtv- ma un'ulteriore possibilità di sognare e raggiungere un traguardo storico. Abbiamo un'occasione unica dobbiamo viverla con grande entusiasmo, noi e tutti i tifosi».

      Non potrà essere altrimenti, visto che i bianconeri si troveranno di fronte il Real Madrid, in una doppia sfida dal fascino unico: «Sarà difficile certo, affrontiamo i campioni in carica, una squadra piena di fenomeni, ma possiamo metterli in difficoltà. Dovremo fare due grandi prestazioni, iniziando da quella dello Stadium e difenderci al meglio contro questi fuoriclasse. Siamo cresciuti come squadra, come singoli e come consapevolezza. C'è grande fiducia e affronteremo le sfide al meglio. Credo che le partite affrontate lo scorso anno in Europa League e quest'anno negli scontri diretti ci abbiano regalato un bagagli di esperienza importante che ci sarà utile contro il Real».

      Dopo il sorteggio la Champions tiene banco ovviamente, ma la stagione della Juve è anche altro: un campionato da chiudere e una Coppa Italia da vincere: Giocare su tre fronti è difficile perché gli impegni sono tanti e c'è un consumo di energie molto elevato. Per ora siamo riusciti a gestirle al meglio e speriamo di riuscire a farlo anche in questo finale. C'è stato bisogno di tutta la rosa e tutti sono stati bravi a dare il loro contributo. Però non abbiamo ancora raggiunto nulla e ora dovremo essere bravi a conquistare il più possibile».

      Un passo per volta però. E il primo da compiere è affrontare il Toro domenica: «Dovremo cancellare l'euforia della Champions e pensare solo al Derby, una gara sentita e difficile e che va preparata al meglio soprattutto a livello mentale. Fisicamente sono sicuro che saremo pronti, ma dovremo sforzarci per arrivare al meglio domenica pomeriggio, perché per vincere servirà una grande partita sotto tutti i punti di vista».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK