Juventus
    08.11.2014 14:52 - in: Serie A S

    Donadoni: «Bisogna andare in rete con chiunque»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il tecnico dei ducali alla vigilia di Juve-Parma carica i suoi per la sfida contro la “più forte dell’intero campionato”, e auspica che lo Stadium funga da stimolo non solo per i padroni di casa ma anche per gli ospiti

    «Facciamo visita alla squadra più forte dell’intero campionato, ma dobbiamo giocare per fare una buona prestazione. Ho estrema fiducia nei miei ragazzi perché siano protagonisti di una prova super, come è necessaria domani. Non serve fare le cose normali contro di loro, ma qualcosa in più».

    Così Roberto Donadoni alla vigilia della grande sfida tra il suo Parma – attualmente penultimo in Serie A TIM – e la capolista Juventus. Alla complessità della partita contro i Campioni d’Italia, data dalla differenza di valori tecnici in campo, si aggiunge anche una complessità ambientale, ovvero il dodicesimo uomo già determinante in molte delle partite bianconere –non ultima, quella di martedì scorso contro l’Olympiacos.

    Sicuramente non sarà facile quindi per gli emiliani uscire con i tre punti da uno stadio in cui la Juventus vince da 23 partite in campionato di fila – un record assoluto nella storia del calcio italiano – ed è imbattuta da 32. Donadoni spera tuttavia che il rombo dello Stadium possa stimolare i propri giocatori all’impresa. «Ho tanta fiducia nei miei ragazzi, possiamo fare bene anche in uno stadio come lo Juventus Stadium; quest’ultimo può essere stimolante anche per noi ospiti, non solo per i padroni di casa».

     Per quel che riguarda il recupero degli infortunati, ecco i commenti del tecnico gialloblù: «Galloppa e' tornato allenarsi con il gruppo ma non è al 100% per i una botta presa 15 giorni fa. Abbiamo fatti passi in avanti con Palladino che è a disposizione, e con Pozzi che ha grande voglia di rientrare il prima possibile. Nessun problema per Belfodil, che giovedì si è allenato sul campo come gli "acciaccati" ma solo perché doveva fare un tipo di lavoro particolare»

    «Dobbiamo cercare di andare in rete con chiunque, come abbiamo fatto con De Ceglie contro l’Inter», ha quindi aggiunto, riferendosi alla seconda vittoria in campionato dei suoi ragazzi maturata proprio grazie alla doppietta di Paolo, cresciuto nelle giovanili bianconere.

    «Abbiamo sempre le nostre caratteristiche, che ci permettono di essere duttili in funzione dei giocatori che abbiamo», ha concluso Donadoni, «mentre per quel che riguarda l'aspetto della fatica fisica non avremo nessun vantaggio: la Juve ha giocatori importanti, di assoluto valore anche al di fuori di quelli che hanno giocato contro i greci».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK