Juventus
    Juventus
      15.02.2015 23:29 - in: Serie A S

      Dopo #CesenaJuve il Capitano dà la scossa

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Assumendosi in primis le proprie responsabilità per il pareggio di stasera e facendo i complimenti al Cesena, Gianluigi Buffon sprona i suoi a non sedersi sugli allori e a non sciupare questo genere di opportunità, che a suo dire una squadra ambiziosa deve saper cogliere.

      «Questo pareggio e l’atteggiamento iniziale sono frutto della non vittoria della Roma. Ma questo genere di approccio lo può avere una squadra non abituata a stare in vetta. Dovevamo avere un altro piglio. Come Capitano farei il male della squadra fingendo che tutto rimanga invariato»

      Gianluigi Buffon riporta tutti con i piedi per terra dopo il 2-2 dello stadio Orogel-Dino Manuzzi. Una squadra dalla mentalità vincente deve saper cogliere questo genere di match ball per aumentare il distacco in classifica, è il pensiero del Capitano, e la Juventus questa sera non lo è stata affatto. O perlomeno, non con continuità.

      «La colpa è di tutti ma anche del Capitano, che deve cercare di trasmettere ai compagni energie positive che devono mantenere svegli e vigili. Oggi non mi è riuscito. Detto questo, è un punto che va più che bene viste le difficoltà», ha aggiunto il numero uno bianconero. «Ci ha fuorviato il fatto che schiacciando sull’ acceleratore siamo stati veloci a ribaltare la situazione. Non avevamo fatto tuttavia i conti con dei ragazzi che si sono dannati l’anima e hanno meritato ampiamente il pareggio», è il plauso del portierone bianconero agli uomini di Di Carlo.

      La luce in campo si è accesa e spenta a intermittenza, questa sera, e nei momenti di buio della Juve il Cesena è stato lesto ad approfittarne in contropiede. «Nei primi 20’ abbiamo subito qualche situazione di contropiede incredibile, che una squadra attenta cinica e che vuol vincere non può concedere. Con tutto il rispetto del Cesena», ha aggiunto.

      L’ultimo pensiero del Capitano è naturalmente rivolto al futuro, e agli insegnamenti da trarre dalla partita di Cesena. «La Juve alcune volte non capisce che il campionato non lo regala nessuno, e quando gli altri fanno un passo falso dobbiamo essere bravi e furbi a cogliere l’occasione. Questo genere di occasioni sono troppo importanti per essere dilapidate».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK