Juventus
    16.06.2015 09:55 - in: Amichevoli S

    Due gol e un assist: Vidal primo bomber di #Chile2015

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Prosegue il momento di grande forma del Guerrero: nel pareggio 3-3 contro il Messico la Roja si aggrappa al suo numero 8 che strappa applausi e trascina i suoi verso un risultato prezioso ai fini della classifica

    Dopo il gol all’esordio contro l’Ecuador, Arturo alza la posta e raddoppia, anzi, quasi triplica. Nella notte italiana, infatti, il nostro tuttocampista in gran spolvero è stato l’uomo partita di Cile-Messico, gara al cardiopalma chiusa sul 3-3 dopo infinite emozioni.

    Per il Guerrero cileno ora i gol sono tre in totale nella competizione (quattro in carriera in Copa America), conditi da un assist: nessuno come lui a questo punto del torneo. A quella per il titolo momentaneo di capocannoniere, inoltre, si somma la soddisfazione per aver marcato il gol numero 1000 nella storia del Cile.

    Nonostante un Vidal in modalità super, tuttavia, la nazionale centramericana strappa un pari che  tiene in bilico le sorti del girone A fino all’ultima giornata, quando saranno decisive le ultime due sfide del gruppo.

    E’ proprio il Messico ad andare in vantaggio a sorpresa al 21’ con un ottimo scambio in velocità coast to coast, sfruttando una disattenzione del centrocampo cileno, che porta alla finalizzazione Vuoso su assist di Medina.

    Il pareggio lo segna Arturo, al suo secondo gol nella competizione, staccando in maniera imperiosa su un calcio d’angolo ed incornando di testa  dopo essersi liberato della marcatura avversaria. La gioia dura appena sette minuti, fino al vantaggio messicano segnato da Jimenez in maniera pressoché speculare, dall’altra parte del campo: cross dalla bandierina del corner, colpo di testa da lontano e palla nel sette, imprendibile.

    Un’altra zuccata, questa volta dell’attaccante del Napoli Edu Vargas, porta in parità la Roja. Sapete di chi è l’assist? Proprio così, ancora di Arturo Vidal, che nella ripresa non sazio si procura e finalizza il rigore del momentaneo 3-2 per i padroni di casa. Palla da una parte, portiere dall’altra: due tiri in porta, due gol. Il Guerrero è l'unico giocatore cileno ad aver trasformato due calci di rigore nella storia della Copa America.

    L’altalena di emozioni non ha ancora finito di oscillare, tuttavia: nuovamente Vuoso strozza in gola l’urlo di esultanza di milioni di cileni quando al 66’ scatta sul filo del fuorigioco e fulmina Bravo in velocità. Due gol annullati ai cileni, nel finale, rendono un po’ più amaro il pareggio per la nazionale rosso vestita.

    «I messicani sono stati avversario duro, hanno corso molto. E’ stata una partita difficile», ha ammesso a fine gara il ct Sampaoli. «Il 3-4-1-2 del Messico ci ha complicato la vita in fase di pressing. Abbiamo creato molto, tuttavia: il risultato ci sta stretto».

    Cile e Bolivia sono ora appaiati in testa al gruppo A: quest’ultima infatti ha sorpreso l’Ecuador battendolo 2-3 nella serata di ieri, disputando un gran primo tempo.

    Stasera tocca invece all’Argentina di Pereyra e Tevez affrontare l’Uruguray: una sfida quasi da dentro o fuori, per la quale facciamo un grosso in bocca al lupo ai nostri bianconeri.

    A Ginevra, infine, l’Italia orfana di Buffon può contare su Marchisio, Bonucci e Pirlo per la sfida contro il Portogallo (senza Cristiano Ronaldo): il ct azzurro vorrà allungare la striscia di risultati utili consecutivi portandola a 10 gare tra partite ufficiali ed amichevoli. 

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK