Juventus
    Juventus
      23.02.2015 17:19 - in: Champions League S

      «Equilibrio, testa e tecnica», la ricetta di Allegri

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «Hanno velocità e tecnica nei quattro giocatori offensivi e dovremo cercare di limitarli, facendo una bella gara sotto l'aspetto dell'intensità»

      Juve-Borussia: per molti la partita più importante della stagione. Non per Massimiliano Allegri. Non perché il tecnico non sia conscio della delicatezza della gara, certo, ma perché ha l'esperienza per sapere che il ritorno sarà vitale quanto l'andata: «Ci sono ancora tante partite da giocare e quella di domani non è una finale, ma un ottavo, da giocare in 180 minuti contro una squadra in grande forma. É la prima di due sfide. Sappiamo che loro hanno velocità e tecnica nei quattro giocatori offensivi e dovremo cercare di limitarli, facendo una bella gara sotto l'aspetto dell'intensità. Serviranno equilibrio, testa e tecnica».

      Il Borussia è in netta ripresa, ma certo non occupa una posizione di classifica esaltante. Eppure l'ambiente è compatto e sempre schierato al fianco di Klopp e dei suoi uomini: «È una questione di mentalità – spiega Allegri – e oltretutto credo sia un'anomalia vedere il Borussia in quelal posizione. Sono convinto che a fine stagione sarà a ridosso delle prime, anche perché a parte il Bayern che fa un campionato a sé, in Germania la classifica è molto corta. Klopp ha ricostruito la squadra, vincendo la Bundesliga e facendo grandi cose a livello europeo. Se abbiamo qualcosa in comune? Questo non lo so, ma so che è un grande allenatore».

      La Juve si prepara ad affrontare i tedeschi conscia della forza degli avversari, ma anche della propria: «Nessuno pensa che il Borussia ci sia superiore. Sono bravi, organizzati, giocano un buon calcio offensivo. Siamo in casa e sarà fondamentale non prendere gol, anche se sappiamo che segnano molto. Anche il nostro attacco e il nostro centrocampo però... Siamo consci del fatto di avere ottime possibilità di passare il turno, pur rispettando una squadra che a livello internazionale ha fatto ottime cose negli ultimi anni».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK