Juventus
    21.09.2014 12:16 - in: Champions League S

    Eurorivali: pari dell’Atletico, Olympiacos in testa

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    I prossimi avversari della Juve in Champions non riescono ad avere la meglio sul Celta Vigo in casa; in Grecia, i campioni uscenti si riprendono la vetta della classifica. Pari per 1-1 per il Malmoe.

    In entrambi gli scontri al vertice dei campionati italiano e greco, ad uscirne vincitori e guadagnare il primato in classifica sono stati i campioni in carica delle rispettive leghe. Questo il momentaneo verdetto del sabato di calcio internazionale: se a San Siro infatti la Juve è riuscita a prevalere sui rivali rossoneri, in terra ellenica l’Olympiacos ha rifilato un secco 3-0 casalingo al Veria, scavalcando la formazione ospite al primo posto con 10 punti in quattro giornate.

    L’altra eurorivale, ovvero l’Atletico Madrid prossima avversaria in Champions dei ragazzi di Allegri, non è invece riuscita a capitalizzare del tutto l’enorme mole di occasioni create (18 tiri, di cui 8 nello specchio) contro il Celta Vigo, ottenendo solo un punto contro la squadra galiziana.

    Al Vicente Calderon finisce 2-2 dopo che gli uomini di Simeone passano addirittura in svantaggio al 19’ del primo tempo (bel gol di Hernandez). La reazione dei colchoneros  è immediata, e si concretizza prima in due palle gol consecutive del francese Griezmann, quindi con la rete di Miranda, che controlla bene una punizione calciata in mezzo all’area, si fa spazio e batte il portiere avversario con un preciso rasoterra al 31’.

    Su calcio piazzato, specialità della casa, Diego Godin stacca alto e raddoppia al 41’, permettendo ai suoi di chiudere il primo tempo in vantaggio. La doccia fredda, tuttavia, arriva al 53’: Duran Nolito si presenta sul dischetto dopo un fallo di Miranda nella propria area di rigore (ammonito quest’ultimo) e realizza con freddezza. Nel forcing finale dei padroni di casa c’è pure spazio per il neoacquisto Cerci, subentrato a Jimenez all’82’, ma il risultato finale non cambia.

    L’Atletico è ora secondo appaiato al Granada, ad un punto dal Barcelona con una partita in meno, ma Valencia e Siviglia potrebbero oggi effettuare il sorpasso se riuscissero a ottenere bottino pieno contro Getafe e Cordoba.

    Dopo aver battuto i colchoneros in Champions, in Grecia l’Olympiacos sta dominando il torneo da imbattuto, con all’attivo ben 10 reti effettuate in quattro giornate e solo due subite (miglior attacco del torneo fin qui).

    Contro il Veria, in un’inedita sfida tutta spagnola in panchina (Michel Gonzalez e Granero gli allenatori delle due formazioni), i campioni di Grecia vincono a valanga grazie ai gol dello svizzero Kasami (capocannoniere del torneo schierato interno destro in un centrocampo a tre), Mitroglou, e Benitez, subentrato proprio all’attaccante greco nella ripresa.

    Il prossimo turno vedrà i giocatori di Michel impegnati in trasferta sul campo dell’Atromitos il prossimo 27 settembre alle ore 19,30.

    In Svezia, infine, il Malmoe di Hareide impatta in casa contro l'Helsingborg: la partita, sostanzialmente equilibrata, si accende nel finale, quando all'85' Rosenberg illude i padroni di casa. Appena due minuti dopo, tuttavia, arriva la doccia fredda: Dahlberg segna e pareggia i conti. 

    I campioni svedesi tuttavia riescono ad allungare di un punto in classifica sull'AIK Stockholm, che contemporaneamente perde 0-1 in casa contro l'Halmstad. Gli svedesi avversari di Champions della Juve hanno conquistato appena due punti nelle ultime tre gare, e non vincono dal 23 agosto scorso (3-0 al Norrkoping)

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK