Juventus
    Juventus
      01.03.2015 10:55 - in: Serie A S

      Garcia: «Contano solo i tre punti»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il tecnico francese domani cercherà soltanto il risultato, senza badare alla classifica. E si professa sicuro che la Juve andrà a Roma per vincere

      «Questa Juve è prima con nove punti sulla seconda. È la più forte, non c’è niente altro da dire». Non ci gira intorno, Rudi Garcia, in conferenza stampa a Trigoria e non nasconde realismo analizzando il campionato.

      Senza rinunciare però a propositi battaglieri: «Quella di domani è una partita importante – afferma - Attualmente dipende solo da noi il secondo posto, non il primo. Mantenerlo, però, è il modo migliore per provare ad attaccare la vetta. Detto questo, dobbiamo pensare solo a vincere la partita, non allo Scudetto: abbiamo nove lunghezze di distacco, adesso per me contano solo i tre punti».

      Garcia si dice certo che la Juve scenderà in campo a Roma per vincere: «La loro attitudine è tentare di affermarsi su tutti i campi. Ma vogliamo fare risultato anche noi. Per questo penso che ne verrà fuori una bella partita». E poi aggiunge: «Ci saranno in campo due grandi squadre, sarà garanzia di spettacolo. Spero anche che ci sia fair play e una grande atmosfera allo stadio».

      Quale la ricetta per tentare di battere gli uomini di Allegri? «Dobbiamo sbagliare il meno possibile, giochiamo contro i primi in classifica. È necessario avere fiducia nei nostri mezzi come in Olanda, per tornare alla vittoria in campionato e all’Olimpico. Attualmente pareggiamo troppo, domani sappiamo che sarà difficile ma i ragazzi lotteranno al massimo».

      L'allenatore romanista sa che volere battere i bianconeri non sarà sufficiente:


      Inevitabile poi ritornare con la memoria a qualche mese fa, quando il tecnico transalpino si professava certo di vincere il titolo. Garcia ci scherza su, ma nemmeno troppo: «Diciamo che una divinità misteriosa ha voluto punirmi per questo “peccato di superbia”, se così si può dire. Ma io ho voluto dare una scossa di orgoglio e instillare ottimismo. Non era una frase detta senza riflettere: penso che sia necessario puntare in alto e spronare l’ambiente. Il nostro obiettivo è lottare per lo Scudetto non solo quest’anno ma anche nel futuro».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK