Juventus
    Juventus
      28.10.2014 15:34 - in: Serie A S

      Gasperini: «Juve sempre la stessa squadra vincente»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Alla vigilia del match contro i bianconeri, queste le dichiarazioni del tecnico del Grifone

      «La Juve? Mi sembra sia sempre la stessa squadra forte che vince».

      Sette mesi dopo, il suo Genoa torna ad affrontare una Juventus diversa rispetto a quella che espugnò Marassi grazie al gol di Pirlo, a partire dall’allenatore e da alcuni suoi interpreti. Una squadra, tuttavia, non certo meno letale e pericolosa, almeno stando a Gian Piero Gasperini.

      «Per tutti giocare contro la Juve, la Roma o il Milan è stimolante. Sono partite particolari, opportunità che se vanno bene danno fiducia e sono momenti importanti del campionato» L’allenatore piemontese, con un trascorso nelle giovanili della Juve, ha assicurato che al Luigi Ferraris «ci sarà il clima delle grandi partite, e con esso la possibilità da parte nostra di far gioco».

      Il suo Genoa ha dato prova di grande duttilità a livello di moduli fin qui, facendo della intercambiabilità e della imprevedibilità tattica dei punti di forza.

      «Dobbiamo avere la capacità di giocare anche diversamente, poi ci si può sbizzarrire. Voglio che la mia squadra faccia una buona gara. Sentir dire che il Genoa gioca a livello europeo è un complimento, sappiamo muoverci a seconda della squadra che abbiamo davanti».

      Il tecnico del Genoa non scioglie però la riserva sulla formazione da mandare in campo domani.  «Ho sempre avuto la possibilità di scegliere. Matri ha sempre giocato, su Greco contiamo molto. Per certi giocatori aspettiamo il momento giusto. La conferma se la meritano tutti, non c'è nessuno che non merita», ha dichiarato. Uno dei pochi dubbi riguarda Sturaro, in prestito proprio dalla Signora appena rientrato da un infortunio. «Lo proviamo oggi pomeriggio, non è scontato giochi. Abbiamo giocato domenica e oggi è il primo allenamento. Vediamo come stanno tutti, ci sarà qualcosa da recuperare»

      Riguardo alla situazione in classifica, che vede il Genoa nono a dodici punti: «Non mi aspettavo di essere a questo punto, sono molto contento. Sono talmente soddisfatto che quando si evidenzia il gioco negativo del Genoa, mi viene da sorridere. Sono soddisfatto della crescita di una squadra che non si conosceva».

      Un ultimo commento, inevitabile, su Gigi Buffon, che l’anno scorso parò un rigore a Calaiò proprio davanti agli occhi di Gasperini e domani – se in campo – toccherà quota 500 presenze in bianconero. «Non voglio fare paragoni con Perin», ha detto. «Mattia è un campione molto forte, non so se diventerà come lui: dopo le difficoltà iniziali ora sta diventando un grande protagonista. Ma sono contento che Buffon giochi la 500esima partita contro il Genoa»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK