Juventus
    25.06.2015 10:07 - in: Amichevoli S

    Gol di Isla, il Cile è in semifinale di Copa America

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il laterale di proprietà della Juve manda la sua nazionale al penultimo atto della competizione con una rete a dieci minuti dal termine.

    La Roja di Sampaoli è la prima squadra a raggiungere le semifinali di Copa America grazie ad un gol di Mauricio Isla. E' questo il verdetto della prima partita dei playoff di Chile 2015.

    All’Estadio Nacional va in scena una delle più intense ed emozionanti partite della competizione, Cile-Uruguay, e Arturo Vidal è in campo dal primo minuto. Ma non è l'attuale capocannoniere della manifestazione a decidere le sorti dell’incontro, bensì un’altra conoscenza bianconera: il laterale destro Isla, che nella passata stagione ha giocato in prestito al QPR. E’ infatti suo il gol che, a dieci minuti dal termine, ha mandato in visibilio una nazione intera: quella cilena.

    La gara è vibrante. I padroni di casa dominano territorialmente ma la Celeste c’è, e riesce ad imbrigliare tatticamente Aranguiz, Sanchez e Vargas. Il gioco si sposta sulle corsie laterali, ma in assenza di saltatori sono ben pochi i pericoli che la Roja riesce a portare all’arco di Muslera, impegnato seriamente solo da Vidal nel primo tempo, quando il portiere respinge un suo violento destro dalla distanza.

    Tabarez schiaccia sull’acceleratore ed inserisce Hernandez, una punta, ma non può prevedere quello che avviene cinque minuti dopo: l’arbitro brasiliano Sandro Meira Ricci estrae il secondo cartellino giallo per Cavani (già ammonito per proteste nel primo tempo), e così il Matador viene mandato anzitempo negli spogliatoi.

    Dentro Fernandez e Pinilla, è ora un assedio della Roja. All’80' il momento determinante dell’incontro: Mauricio Isla, che in bianconero ha vinto due scudetti e due Supercoppe italiane ed è uno dei giocatori della galassia prestiti e comproprietà della Juve (#TalentTrack), raccoglie un passaggio al limite dell’area e fa partire una fucilata che trafigge Muslera. E' rete, il Cile è in vantaggio.

    Il finale è rovente, e Fucile si fa cacciare per doppia ammonizione (fallo su Sanchez), lasciando la Celeste in nove e tanto nervosismo in campo.

    L’esultanza di Mauricio, in tuffo sull’erba, racconta di una gioia quasi indescrivibile a parole: il suo Cile, paese ospitante della manifestazione, è in semifinale di Copa America, dove se la dovrà vedere contro la vincente tra Bolivia e Peru.

    Qualche ora prima, infine, l’Italia U21 di Sturaro (assente per squalifica) vinceva per 1-3 sui pari età inglesi (gol di Belotti e Benassi x2) ma non riusciva a qualificarsi al turno successivo (e alle Olimpiadi) in virtù del pareggio tra Svezia e Portogallo, in testa nel girone.

    Domani sera, ovvero nella notte di sabato ora italiana, tocca all’Argentina di Tevez e Pereyra vedersela contro i Cafeteros colombiani per cercare di raggiungere il Cile in semifinale di Copa America.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK