Juventus
    Juventus
      29.05.2015 12:57 - in: Eventi S

      Heysel, la cerimonia a Bruxelles

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Un momento di profonda commozione ha concluso il ricordo delle vittime: i 39 palloncini liberati in cielo sono entrati nello stadio, volando sul Settore Z, dove trent'anni fa si consumò la tragedia

      39 palloncini liberati per ricordare le vittime dell'Heysel, nel trentennale della sera che ha segnato per sempre la storia della Juventus e del calcio. Quegli stessi palloncini però non si alzano in cielo e, portati dal vento, entrano nello stadio, ora intitolato a Re Baldovino, dall'apertura che separa la tribuna dalla curva, volando su quello che il 29 maggio 1985 era il Settore Z, dove si consumò la tragedia.

      È stato un momento di profonda commozione quello che ha concluso la cerimonia che questa mattina a Bruxelles ha ricordato le 39 persone che persero la vita in quella sera maledetta. A rappresentare la Juventus erano presenti il presidente del J-Museum Paolo Garimberti e Sergio Brio.

      Dopo aver osservato un minuto di silenzio i loro sguardi, come quelli di tutti i presenti, hanno seguito increduli il volo di quei palloncini. È stato come se quelle vittime innocenti avessero lanciato un grido: “Non dimenticateci”.

      No, non lo faremo mai.


       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK