Juventus
    18.03.2015 23:28 - in: Champions League S

    I complimenti di Marotta al mister e alla squadra

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Al termine della gara, l’amministratore delegato bianconero è intervenuto ai microfoni dei media per commentare l’approdo della Juventus ai quarti di finale di Champions League. Ecco le sue parole.

    «Volevo elogiare l’allenatore», sono le prime dichiarazioni dell’ad bianconero Giuseppe Marotta ai microfoni dei giornalisti a fine Borussia Dortmund. «[Allegri] è arrivato alla Juve con grande scetticismo, ma è riuscito a mantenere il trend positivo di questa società. Siamo primi in classifica nel campionato nazionale e abbiamo superato questo turno che rappresenta una tappa importante di questa stagione. Volevo tributare un grosso riconoscimento all’allenatore, alla squadra e ai giocatori che hanno interpretato al meglio questa partita».

    Al sorteggio di venerdì a Nyon non ci sarà. «Andrà Pavel Nedved, che è di solito fortunato con i sorteggi: si presenterà lui», ha commentato Marotta, prima di aggiungere:

    «Porto? Monaco? Quelle rimaste sono tutte squadre insidiose. Il sorteggio è un sorteggio. Ci vuole anche una componente di fortuna che deve accompagnarci però anche nel corso dei 180 minuti. Ma ho visto questa sera una squadra che ha interpretato  bene la partita, è maturata rispetto a qualche anno fa. E’ un gruppo consolidato, la testimonianza è proprio la partita di stasera».

    «Abbiamo l’obbligo di crederci e guardare avanti con grande ottimismo», ha aggiunto l’amministratore delegato bianconero. «A questo punto ce la giochiamo fino in fondo. Se il sorteggio ci da una mano possiamo toglierci altre soddisfazioni. Siamo contenti di questa partita, ma non siamo appagati. Credo che sia nel DNA di questa società ambire a qualcosa di più importante. Calcolando il nuovo ciclo di Agnelli stiamo riconquistando quel palcoscenico e quel blasone che è consono di una società come la Juventus».

    «Calcolando che abbiamo ancora un campionato da vincere e un turno di Coppa Italia in cui non siamo ancora usciti, e che ci porta ad essere ottimisti anche lì», ha concluso Marotta, «speriamo che al di là del sorteggio la fortuna sia quella di non dovere rinunciare ad alcuni giocatori della rosa per infortunio».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK