Juventus
    11.09.2014 08:10 - in: Serie A S

    I friulani alla prima in casa

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    In passato, la Juventus ha esordito in casa contro l’Udinese in due occasioni, a distanza di cinquant’anni l’una dall’altra. Uno storico negativo, infine, accompagna le prime partite fuori casa dell’anno dell’Udinese.

    Torino, stadio Comunale. Corre il settembre 1958, e la Juventus si presenta all’avvio del campionato con lo scudetto numero 10 al petto, conquistato l’anno prima grazie al duo Charles-Sivori in una sera di maggio (la prima partita notturna della Serie A) contro i rivali della Roma.

    Trascorsa l’estate – senza tournèe estiva oltreoceano, tradizione che sarebbe ripresa solo dieci anni dopo, nella 1968 – i bianconeri del serbo Ljubiša Broćić si presentano ai nastri di partenza della Serie A debuttando in trasferta contro la Spal. Nonostante la Juventus arrivi da favorita, a Ferrara tuttavia non riesce ad andare oltre lo 0-0.  Per rivedere Boniperti, Charles, Sivori, Muccinelli e compagni in azione, ma soprattutto per tornare ad esultare come in occasione della partita contro la Roma di qualche mese prima, i tifosi della Signora devono aspettare ancora una settimana, fino al 28 settembre 1958.

    Si gioca Juventus-Udinese, e per la prima volta nella storia i bianconeri aprono la stagione davanti al proprio pubblico contro la selezione friulana. Al Comunale, Boniperti riannoda il filo della stagione passata, quando aveva aperto e chiuso il campionato segnando, e torna ad essere decisivo, infilando per due volte il portiere avversario Santi e affondando la formazione ospite allenata da Miconi.

    Le marcature di quello storico 3-0 sono aperte, tuttavia, dal gallese John Charles, autore del primo gol della stagione ‘58/59 nella prima partita disputata accanto al suo partner in attacco ideale, ovvero il grande amico italo-argentino Omar Sivori, che era stato costretto a saltare l’esordio a reti bianche contro la Spal.

    Per debuttare nuovamente in campionato a Torino contro l’Udinese, la Vecchia Signora dovrà aspettare addirittura cinquant’anni, ovvero fino al 14 settembre 2008. All’Olimpico, decide un gol di piatto destro del neoaquisto granata Amauri, schierato allora da Ranieri in coppia d’attacco con Iaquinta. Buffon sarà l’unico giocatore in campo sabato ad aver disputato quella partita. Tra le fila degli ospiti, figuravano Motta, Isla, Pepe e Quagliarella, tutti giocatori che avrebbero in futuro vestito il bianconero all’ombra della Mole.

    Il match di sabato allo Juventus Stadium - tre anni d’attività lo scorso compiuti lunedì 8 settembre, e tre scudetti conquistati tra le sue gradinate – sarà quindi il terzo debutto juventino in casa contro l’Udinese.

    Storicamente, la statistica vede i nostri prossimi avversari pagare dazio alla prima trasferta dell’anno: il bilancio è infatti di nove vittorie, 12 pareggi e 20 sconfitte.  Lo score totale di #JuveUdinese vede la Juventus vittoriosa in campionato in casa 30 volte su 40 partite giocate (4 pareggi e 6 sconfitte completano la statistica).

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK