Juventus
    24.03.2015 08:00 - in: Champions League S

    I nostri avversari di Champions: #ASMWatch!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Fra Campionato e Champions League, cominciamo a conoscere la compagine che i bianconeri affronteranno nei quarti di finale

    Una stagione che vede la squadra di Jardim veleggiare ai primi posti in Ligue 1, ma non solo: i monegaschi sono autori finora di una Champions da protagonisti, con la grande vittoria dell’Emirates Stadium agli ottavi. Questo l’andamento, finora, del Monaco.

    Il Monaco in Ligue 1
    Ventinove partite giocate, 53 punti. Questo il bottino del Monaco nel campionato francese, che vede la compagine allenata da Jardim al quarto posto, dietro Psg, Lione e Marsiglia. Quindici le vittorie, otto i pareggi e sei le sconfitte per i biancorossi, tallonati dal St.Etienne, quinto con un solo punto di distacco ma una partita giocata in più.

    Goleador e tiratori
    I due attaccanti più prolifici della squadra sono Berbatov e Martial, autori rispettivamente di 7 e 5 gol. Proprio il bulgaro è il maggiore tiratore della squadra, avendo cercato in campionato la rete 22 volte (primato quasi condiviso con Ferreira-Carrasco, che ha tirato una volta in meno). In tutto la compagine monegasca ha concluso 127 volte in porta e in 137 casi non ha trovato lo specchio.

    In porta
    A difendere i pali della squadra del Principato c’è Danijel Subasic, che ha giocato 28 partite in campionato. Una presenza anche per una vecchia conoscenza del campionato italiano, Marteen Stekelenbourg, ex estremo difensore della Roma. Davanti a loro un ottimo reparto difensivo, che ha finora subito 21 reti, meno delle squadre ai primi tre posti in graduatoria. 

    L’ultima partita in campionato
    Ieri, due ore dopo la Juve a Torino, il Monaco ha giocato a Reims contro lo Stade. Una trasferta che vedeva i biancorossi favoriti e il risultato ha confermato le premesse: 3-1 per la squadra ospite, che al quarto d’ora del primo tempo è già avanti di due reti (di Fabinho e Martial). Nella ripresa ci prova Diego al 70’ a riaprire il match, accorciando le distanze ma sette minuti dopo Dirar, da poco entrato in campo, di fatto conclude la sfida segnando il gol del 3-1.

    Il Monaco in Champions
    I monegaschi hanno passato da primi in classifica il loro girone, vinto a quota 11, un punto in più del Bayer Leverkusen, frutto di tre vittorie, due pareggi e una sola sconfitta. Il vero capolavoro della squadra di Jardim, però, arriva nell’andata degli ottavi, all’Emirates Stadium contro l’Arsenal. Biancorossi avanti dopo la mezz’ora del primo tempo con Kondogbia, e poi ancora, nella ripresa, con Berbatov.  Nel primo minuto di recupero Oxlade-Chamberlain prova a riaprire la partita per i Gunners, ma un gran gol di Ferreira pochi istanti dopo fa ammutolire lo stadio di Londra, mettendo una seria ipoteca sulla qualificazione.
    Passaggio del turno che, in verità, il Monaco si deve sudare allo stadio Louis II, dove l’Arsenal segna due reti (Giroud e Ramsey), tuttavia non sufficienti a ribaltare il risultato dell’andata.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK