Juventus
    19.01.2015 10:56 - in: Serie A S

    I numeri di #JuveVerona di campionato

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Tutte le principali statistiche dell’ottima prova dei bianconeri contro l’Hellas Verona, che ci ha permesso di chiudere il girone d’andata di Serie A in bellezza

    Con la roboante vittoria di ieri sera la Juventus è riuscita a mantenere l’imbattibilità casalinga contro il Verona in Serie A: 22 vittorie e 4 pareggi. Contro la squadra veneta infatti i bianconeri non hanno mai perso in casa nella propria storia.

    I numeri della serata raccontano di una partita dominata in lungo ed in largo con la calma e la risoluzione dei più forti, di una squadra capace di essere colei che in Serie A finora ha creato di più nella metà campo offensiva rispetto a tutte le altre (6432 passaggi), abile nel palleggio così come nell’affondo, ma anche della formazione che dietro subisce meno di tutti. Sono infatti ‘appena’ 171 i tiri subiti dalla retroguardia schierata da Allegri in questo campionato, al giro di boa: 14 in meno della Lazio, seconda in questa particolare classifica.

    Ha ragione Allegri ad essere soddisfatto della prova difensiva dei suoi: ieri sera i bianconeri hanno tenuto la porta inviolata dopo quattro giornate consecutive in cui avevano subito gol.

    La retroguardia dei padroni di casa ha recuperato 65 palle contro le 51 dei veronesi, mettendo decisamente più grinta rispetto agli ospiti nei contrasti: sono infatti più del doppio quelli vinti dalla squadra di Allegri (21 vs 10).  Il dato degli interventi positivi in area di rigore (45 vs 52) riflette la capacità dei bianconeri di non fare avvicinare l’Hellas al fazzoletto di terra presidiato da Buffon, grazie ad un baricentro mantenuto alto (56.2m) e ad una distanza fra i reparti molto ravvicinata (35.3m la lunghezza media della squadra).

    Il miglior attacco del campionato (42 reti), che vanta il capocannoniere di Serie A (ieri a segno con una doppietta), è riuscito ad andare in gol già due volte dopo 7’: sono i primi due incassati dal Verona nei 15’ iniziali in questo campionato. La squadra di Mandorlini era infatti inviolata nel primo quarto d’ora di gare in Serie A.

    La Juventus aveva già segnato due reti nei primi 15’ contro il Cagliari: al momento è l’unica squadra ad esserci riuscita due volte in questa Serie A. Per l’ottava volta in questo campionato, inoltre, i bianconeri hanno segnato tre o più gol, inoltre: è un altro record nel torneo in corso.

    La gara di ieri sera è stata dominata anche dal punto di vista del gioco. I ragazzi di Allegri hanno tentato 720 passaggi: un primato per loro in una partita di questo campionato (il dato del possesso palla si attesta sul 62.1%: meglio nel primo tempo che nella ripresa). In particolare, il solo Andrea Pirlo ha fatto registrare 102 passaggi positivi (record di squadra, più di Bonucci – il difensore in Serie A con il più alto numero di passaggi - fermo a quota  84 ieri sera), a cui si sommano ben 9 lanci andati a buon fine.

    Davvero niente male per il Maestro, che ha anche sfiorato il gol su punizione nel primo tempo, dopo i gol di Pogba e Carlitos. Di seguito, il dettaglio del gioco transitato dai suoi piedi nella grande notte dello Juventus Stadium.

    Da ultimo, uno sguardo alle statistiche dei singoli.

    Carlos Tévez ha segnato in tutte e tre le partite di campionato giocate contro il Verona (cinque reti).

    Curiosamente, Paul Pogba ha segnato il suo primo gol allo Juventus Stadium in questo campionato.

    Quello di Roberto Pereyra è stato sì il suo secondo gol consecutivo, ma anche il primo in Serie A per il Tucumano: l’argentino è il 12° giocatore bianconero ad aver trovato la rete in questo campionato. A favorirlo, il grande primo assist in questo campionato per Giorgio Chiellini.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK