Juventus
    Juventus
      31.03.2015 14:08 - in: Eventi S

      I ragazzi incontrano la scienza con Allegri e Padoin

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il mister e il jolly bianconero hanno regalato agli studenti del Workshop “I ragazzi delle elementari incontrano la grande scienza”, una dimostrazione pratica di fisica applicata al calcio

      Il calcio è istinto, fantasia, ispirazione, emozione. Termini che, in effetti, con la scienza hanno ben poco a che fare. Eppure la fisica domina anche il pallone, che visto da questo punto di vista può essere un utilissimo strumento per spingere l'interesse dei ragazzi verso una materia che normalmente in molti sentono lontana.

      E in effetti, vedendo l'entusiasmo con cui questa mattina circa 400 giovani delle scuole torinesi hanno partecipato alla quinta edizione del Workshop “I ragazzi delle elementari incontrano la grande scienza”, organizzato dalla Fondazione Giovanni Agnelli, dal'Associazione CentroScienza Onlus e dall'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, si può dire che il pallone abbia svolto egregiamente il suo compito.

      Un bell'aiuto è arrivato dalla presenza, al Museo dell'Automobile, dove si è tenuto l'incontro, di Massimiliano Allegri e Simone Padoin, che si sono prestati a dimostrare ai ragazzi come l'effetto Magnus (in parole povere, una sfera che si muove ruotando su se stessa compie una traiettoria curva), si applichi perfettamente al calcio. Il mister e il jolly bianconero si sono cimentati in una serie di punizioni, che si sono rivelate preziose per far comprendere al giovanissimo pubblico l'attrito dell'aria e le traiettorie curvilinee.

      Quello con Allegri è Padoin è stato solo uno degli esperimenti illustrati ai ragazzi durante la mattinata. Dopo il saluto di John Elkann, gli studenti si sono dedicati alle gare con automobiline costruite con materiali di riciclo e palloncini e spinte dall'aria compressa, alla biomeccanica che si nasconde dietro un semplice tiro a canestro, fino, appunto, alla palla... o meglio alla sfera, e alle sue proprietà geometriche.

      Un lungo e istruttivo viaggio alla scoperta della scienza attraverso lo sport.

      La gallery

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK