Juventus
    Juventus
      26.07.2014 07:00 - in: Eventi S

      Il 26 luglio 1971 nasceva Andrea Fortunato

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Avrebbe compiuto oggi 43 anni l’indimenticabile difensore bianconero, troppo presto scomparso. Nello stesso giorno sono nati altri due campioni bianconeri: Umberto Caligaris e Angelo Di Livio.

      Diciannove anni fa ci lasciava un ragazzo il cui ricordo non ha mai abbandonato la Juventus, i suoi tifosi e tutti coloro che ebbero modo di conoscerlo: Andrea Fortunato. 

      Oggi Andrea, scomparso a soli 23 anni dopo una dura battaglia contro la leucemia nel 1995, avrebbe festeggiato il suo 43° compleanno. Era infatti nato il 26 luglio, lo stesso giorno di altri due campioni bianconeri di epoche diverse: Umberto Caligaris e Angelo Di Livio. 

      Il celebre ‘Soldatino’, che oggi compie 48 anni e di Fortunato è stato compagno di squadra, ha indossato i colori bianconeri per sei stagioni, dal 1993 al 1999 e ha contribuito alla conquista di ben nove trofei (tre scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane, Coppa Campioni, Supercoppa Europea e Coppa Intercontinentale). 

      Umberto Caligaris, infine, ha legato il suo destino indissolubilmente alla Vecchia Signora, formando con Combi e Rosetta l’inarrestabile trio che permise alla Juventus del Quinquennio di scrivere la storia del calcio italiano. Nato a inizio secolo scorso, nel 1901, tornò in bianconero a fine carriera per guidare la sua squadra del cuore dalla panchina, ma il destino se lo portò via sul campo da gioco, nel 1940, a soli 39 anni. 

      In questo 26 luglio, la Juventus manda gli auguri di buon compleanno ad Angelo e ricorda le figure di Andrea e Umberto, i cui nomi resteranno indelebili nella storia bianconera.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK