Juventus
    17.04.2015 10:51 - in: Serie A S

    Juve-Lazio, appuntamento con il gol

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Una media di oltre due reti a partita nei precedenti sotto la Mole contro i biancocelesti: la partita di domani garantisce spettacolo. Intanto, facciamo un ripasso di storia

    Quella di domani sera sarà la settantunesima volta in cui Juventus e Lazio si affrontano a Torino, campo dove i biancocelesti hanno vinto solo otto volte. Ben 44 i successi bianconeri, 18 i pareggi.

    Inoltre, la Juve in casa con la Lazio storicamente si concede spesso un buon bottino di gol: ben 155 in 70 match, oltre 2 a partita in media. Non a caso le goleade contro i laziali non mancano, a partire dall’ultimo precedente. Vediamone alcune.

    2013: al #JStadium è 4-1
    Il Campionato è appena iniziato, il calendario segna la data del 31 agosto e la Juve esordisce in casa con lo Scudetto sul petto. Passano 14 minuti ed è subito tempo di esultare: ci pensa Vidal, che raddoppia meno di un quarto d’ora dopo, al 26’. Appena iniziata, sembra già finita, ma non è così. La Lazio rimette il pallone a centrocampo e accorcia subito le distanze, con Klose. Il tedesco, però, segnerà nient’altro che il gol della bandiera per i biancocelesti, che nella ripresa devono ancora subire i colpi di Vucinic e Tevez, per il 4-1 finale.


     

    2008: Chiello, che doppietta!
    Bisogna tornare indietro di qualche anno, cinque per l’esattezza, per trovare un’altra netta vittoria dei bianconeri. Il Campionato è quello 2007/08, giornata numero 16 del girone di ritorno. Domenica 27 Aprile 2008 la Juve rifila alla Lazio una sonora cinquina, griffata dai gol di Chiellini (che apre e chiude le marcature), Camoranesi, Del Piero, Trezeguet.

    1975: un poker di A
    Altafini, Anastasi, Anastasi, Anastasi. Un tabellino particolare, nel quale spicca una tripletta che ha dell’incredibile. Il match, che si gioca al Comunale il 27 aprile 1975, si indirizza subito bene per i bianconeri, avanti con il grande attaccante brasiliano dopo 10 minuti. Ma, a differenza di quanto farebbe pensare il punteggio, si risolve sono negli istanti finali con l’incredibile tripletta di Anastasi in cinque minuti. Dall’83’ all’88’ “Pietruzzu” buca tre volte la porta difesa da Pulici, chiudendo la contesa.

    1953: il fattore Hansen
    Tre delle cinque reti (a zero) che compongono il tabellino di quello Juve-Lazio del gennaio 1953 sono a opera di giocatori di nome Hansen. Nella Juve infatti ne giocano due: John e Karl. Doppietta per il primo, rete per il secondo, score completato dai gol di Praest e Muccinelli.

    Game, set, match
    All’inizio di questo racconto storico si diceva come il gol sia un evento molto presente nelle sfide torinesi fra Juve e Lazio: non a caso sono addirittura quattro i casi di punteggio tennistico nella storia: per la precisione, quattro 6-1. La prima goleada di questo tipo risale al campionato 1934/35. Alla quinta giornata di ritorno una grande Juve strapazza la squadra capitolina, con tripletta di Ferrari, gol di Orsi, Depetrini e Borel II su rigore. Passano circa due anni e i bianconeri vincono il “secondo set”, con identico punteggio. Il 28 febbraio 1937 segnano i quasi omonimi Monti e Menti, insieme a Cason, al “solito” Borel II e a Gabetto. Completa il tabellino bianconero un’autorete laziale al 76’ minuto.
    L’altra grande goleada casalinga contro la Lazio è datata 1959: due le doppiette, di Sivori e Nicolè, insieme ai gol di Stivanello e Colombo. In mezzo il momentaneo 1-1 firmato per la Lazio da Bizzarri.
    E poi c’è la tripletta di Vialli, artefice nel 1994 del 6-1 con il quale viene battuta la Lazio allenata da Dino Zoff. Ma questa non ve la raccontiamo: vediamola insieme.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK