Juventus
    Juventus
      29.12.2014 15:20 - in: La squadra S

      #Juve2014, le classifiche di squadra

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tiri, passaggi, occasioni create, contrasti… questi i primatisti bianconeri dell’anno appena concluso in tutte le competizioni

      A poche ore dalla mezzanotte che consegnerà alla storia il 2014, ovvero uno dei migliori anni solari della storia bianconera – 95 punti, mai così tanti per la Juve, per una media di 2.57 a partita, come mai nessun altro da quando i punti in palio per la vittoria sono tre – prendiamoci qualche minuto per dare un’occhiata alle statistiche di squadra della rosa dei record.

      Analizziamole pertanto scoprendo i bianconeri che si sono distinti in questo anno solare nelle principali categorie statistiche in tutte le competizioni disputate dalla Signora.

      ASSIST E GOL 
      Puntualità nel fornire il passaggio giusto ai compagni, e puntualità nel mettere in rete. Non sorprende che siano lo svizzero Lichtsteiner e l’Apache i due leader di squadra quando si tratta di punire, inesorabilmente, le retroguardia avversarie.

      Lo Swiss Express ha confezionato ben 10 assist (tutti in Serie A) per  i compagni di squadra, sfruttati spesso e volentieri in primo luogo da Carlitos – bomber della Juve nel 2014 con 24 centri (18 in campionato) – ma anche da Llorente (16 gol in tutte le competizioni), Vidal (11), Pogba (7) e Marchisio (5).

      Discorso a parte per Andrea Pirlo (sei reti in tutte le competizioni), che nella maggior parte dei casi i gol se li è costruiti, immobile, a partire da una zolla di terreno di pochi centimetri.

      Carlitos Tevez è anche il secondo bianconero più altruista dell’anno: all’impressionante bottino di 24 gol si sommano infatti ben 9 assist (8 in campionato) per i compagni. Segue a ruota nella classifica degli assistmen il Maestro, con 8 passaggi decisivi, Pogba (7) e Marchisio (4).

      TIRI TOTALI E NELLO SPECCHIO 
      Non poteva che essere nuovamente Carlitos Tevez il bianconero ad aver effettuato più conclusioni in assoluto (ben 120, di cui 87 in campionato: il secondo migliore di A dietro Luca Toni, a quota 93). Di queste, 68 hanno centrato lo specchio della porta: il miglior dato nel massimo campionato italiano (48) davanti a Totò Di Natale (45) e ancora Luca Toni (45).

      Dietro di lui, staccato, Paul Pogba a quota 65 tiri totali (56 in Serie A) e Fernando Llorente (60, di cui 47 in campionato). El Guerrero Vidal e Claudio Marchisio (rispettivamente 53 e 46 conclusioni in tutte le competizioni) completano il quadro.  

      A parti invertite, sono sempre Llorente e Pogba a completare il podio delle conclusioni nello specchio della porta avversaria: 38 tiri per lo spagnolo, e 30 per il francese. Segue Arturo Vidal, a quota 24, quindi si affaccia in classifica anche il Maestro, con 20 tiri diretti tra i pali. Come a dire: la maggior parte dei tiri del Genio bresciano finiscono a bersaglio.

      OCCASIONI CREATE
      Andrea Pirlo è stato il giocatore che ha creato più occasioni da rete per i propri compagni, ben 85 in tutto l’anno. E’ questo il verdetto che si evince leggendo i dati forniti da OPTA relativi agli ultimi 365 giorni di calcio bianconero. Dietro di lui segue a ruota Carlitos, a quota 79; Pogba (57), Vidal (52) e Llorente (50), i cui movimenti e le cui sponde sono sempre utilissime per l’inserimento dei compagni avversari.

      PASSAGGI 
      Veri e propri registi aggiunti del gioco bianconero sono Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, ovvero i giocatori che hanno effettuato più passaggi per i compagni di tutta la rosa della Juventus (2845 e 2837 rispettivamente in tutte le competizioni). In campionato ha fatto leggermente meglio Giorgione (1953) rispetto a Leo (1902), ma il dato per i due centrali, tuttavia, è pressoché identico. In Serie A sono il settimo e l’ottavo calciatore in classifica generale in quanto a passaggi effettuati (guida i rankings il romanista Pjanic).

      Andrea Pirlo si piazza sul gradino più basso del podio: dai suoi piedi sono infatti transitati 2487 palloni.

      I due bianconeri dominano la classifica di squadra anche per quanto riguarda i passaggi andati a buon fine (2537 per King Kong, 2510 per Bonnie)incalzati nuovamente da Pirlo (2173), Marchisio (1953) e Pogba (1576)

      PALLONI RECUPERATI 
      Se per forza di cose è Gigi Buffon a dominare la classifica 2014 bianconera con 379 palle recuperate, al secondo posto troviamo Paul Pogba. Il francese non è infatti una pedina fondamentale dello scacchiere tattico solo in fase offensiva, ma anche in quella – altrettanto importante – di interruzione della manovra avversaria. Pogboom ha recuperato infatti 309 palloni, 54 in più di Claudio Marchisio e 59 in più di Andrea Pirlo.

      CONTRASTI
      Guerrero di nome e di fatto, Arturo Vidal è infine il leader assoluto nelle gerarchie di squadra quando si tratta di andare a caccia di palloni tra le gambe degli avversari, sradicarli e riconquistarli con caparbietà.

      Il cileno ha infatti effettuato in un anno solare la bellezza di 145 contrasti in tutte le competizioni, vincendone 115 (96, di cui 77 in Serie A). 
      Completano il podio Paul Pogba (93 contrasti, 76 vinti) e Claudio Marchisio (90 contrasti, di cui 64 andati a buon fine). Quarto si piazza Chiellini, mentre Asamoah e Caceres spuntano al quinto posto per quanto riguarda, rispettivamente, i contrasti effettuati (67 per il Ghanese) e quelli vinti (51 per il difensore uruguayano).

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK