Juventus
    24.02.2015 23:38 - in: Champions League S

    #JuveBvB: i complimenti di Allegri ai suoi ragazzi

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il mister riflette sulla “buona partita” della squadra, accorta in difesa, abile a non concedere occasioni da rete agli avversari e propositiva in avanti.

    «Esco con tante certezze e pochi dubbi da stasera. E’ stato un test importante dopo aver fatto un ottimo girone. Un ottavo di finale non è mai facile, bisogna avere testa. Abbiamo fatto risultato perché la squadra ha giocato bene».

    Parola di mister Allegri. Il tecnico toscano si presenta soddisfatto alle interviste post-partita dopo un 2-1 che consente ai bianconeri di presentarsi alla sfida di Dortmund in vantaggio, anche se – come ha ribadito Carlitos Tevez appena uscito dal campo – nulla è ancora scritto, e il passaggio ai quarti di finale è ancora in bilico.

    «Stasera Klopp ha giocato disponendo i suoi con un 4-3-3 e cercando di chiuderci le giocate sui terzini. Ci hanno messi in difficoltà in mezzo al campo. A destra eravamo un po’ chiusi e dovevamo fare un po’ meglio».

    L’unico rammarico dell’allenatore juventino è il non aver saputo concretizzare le tante occasioni avute nel secondo tempo.

    «La vittoria poteva essere più larga», ha aggiunto a questo proposito Allegri. «Abbiamo avuto diverse occasioni, giocando un bel secondo tempo e siamo stati molto più alti. Non abbiamo concesso nulla al Borussia, che è una squadra che gioca in velocità. E’ stata una partita molto tattica. Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare in un ottavo di Champions, dove tutti i match sono equilibrati».

    Se il gol è arrivato per uno sfortunato scivolone di Chiellini, a partire da quel momento i terminali offensivi teutonici hanno faticato a trovare spazi, impegnando Buffon solamente tre volte.

    «Abbiamo saputo difendere in maniera ordinata, nonostante qualche passaggio sbagliato. Alla fine siamo contenti per la vittoria e per quello che hanno fatto i ragazzi»

    «Quando giochi queste partite ci vuole molta testa per portare gli episodi a tuo favore. E’ difficile dominare l’avversario in Europa: i ragazzi sono stati bravi sia in fase offensiva che difensiva, e hanno giocato spesso palla in avanti. Loro ci hanno messo molta intensità, poi sono calati e noi abbiamo aumentato un po’ il ritmo nel secondo tempo».

    «Ora pensiamo allo scontro diretto con la Roma», ha concluso quindi il mister, «E poi penseremo al ritorno a Dortmund».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK