Juventus
    Juventus
      19.03.2015 17:00 - in: S

      La vittoria del ‘Beppe Viola’ raccontata da Tufano

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La conquista del settimo Trofeo di Arco, risultato ottenuto con merito, ha ridato nuovo entusiasmo ai ragazzi in vista del rush finale del campionato. Lo ha detto oggi il mister degli Allievi Nazionali a JTv

      Sono tornati vincitori dal Trentino come lo scorso anno, gli Allievi Nazionali bianconeri: per la settima volta hanno infatti alzato uno dei trofei giovanili più prestigiosi, il “Beppe Viola”, e lo hanno fatto mettendo in mostra un  “ottimo gioco a livello di individualità e di collettivo”.

      Parola di Felice Tufano, il tecnico che ha condotto i classe ’98 della Juve ad una vittoria dopo l’altra, dalla partita inaugurale contro il Napoli fino alla finalissima contro l’Hellas Verona.

      «E’ stato un percorso netto, visto e considerato che abbiamo vinto tutte e cinque le partite», ha riflettuto oggi il mister nel corso di un’intervista esclusiva rilasciata al canale ufficiale bianconero, Jtv.  «Ma la cosa che mi preme sottolineare maggiormente è che abbiamo saputo giocare da squadra. E’ la soddisfazione e gratificazione più grossa: è emerso tutto il lavoro che stiamo facendo. Vincere è sempre stimolante, però farlo passando attraverso queste componenti a livello giovanili è il massimo», ha aggiunto il tecnico bresciano da quest’anno alla guida degli Allievi Nazionali bianconeri.

      LA FOTOGALLERY

      «In finale, rispetto alle altre partite, i ragazzi erano più tesi», ha continuato il suo racconto, «ma più concentrati. Arrivavamo da quattro partite in quattro giorni con il lunedì di riposo, per cui la fatica si è fatta sentire. Ma al di là di questo aspetto, tutte e due le squadre hanno mostrato un’ottima qualità e preparazione. Alla fine abbiamo vinto meritatamente perché abbiamo costruito e creato qualcosa di più».

      Gestire tante partite in pochi giorni a questi livelli non è certo facile, ma lo staff tecnico ha fatto un gran lavoro per mettere i ragazzi in condizione di scendere in campo al massimo della forma. «Non è semplice, soprattutto perché semifinale e finale si sono giocati 10min in più per tempo. Ma il lavoro che è stato fatto è stato di altissimo livello, sia nei recuperi che nella preparazione a tutte le gare, e i ragazzi hanno risposto al meglio», è stato il commento di Tufano in merito.

      La partita contro la Fiorentina è rinviata a data da destinarsi, e così gli Allievi possono approfittarne per tirare un po’ il fiato in vista degli ultimi impegni di campionato contro Spezia, Torino, Sampdoria ed Empoli. In palio l’accesso alla fasi finali di Chianciano: «Abbiamo avuto un momento di flessione culminato  con la brutta sconfitta contro il Trapani», ha concluso Tufano, analizzando la terza posizione in classifica alle spalle proprio di Torino ed Empoli. «I ragazzi erano molto abbattuti, ma anche grazie a questo torneo abbiamo parzialmente dimenticato la battuta d’arresto. Siamo consapevoli che i ragazzi stanno facendo un’ottima stagione, delle nostre forze e che vogliamo arrivare in fondo: in queste ultime cinque partite dovremo essere al massimo della condizione sotto tutti i punti di vista, continuando al contempo il nostro percorso al di là del campionato. Al di là del risultato, comunque, metto comunque la crescita dei ragazzi davanti a tutto il resto»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK