Juventus
    Juventus
      28.01.2015 14:45 - in: Coppa Italia S

      Obiettivo semifinale

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Stasera la Juve gioca per confermare una tradizione che la vuole spesso vittoriosa in questo turno di Coppa Italia

      Avanzare alle semifinali in Coppa Italia è un dovere. Lo ha affermato Mister Allegri in conferenza stampa e lo conferma la storia, che spesso vede i bianconeri  superare questo step della competizione nazionale.

      I numeri parlano chiaro: 64 le partite in totale disputate dalla Juve nei quarti di finale di Coppa  in 42 edizioni, solo sedici volte i bianconeri sono stati eliminati. Il dato sulle partite è complessivo, quindi tiene conto di partite di andata e ritorno e in un caso anche di una doppia ripetizione.

      Accadde nel 1970: fra gennaio e aprile Juventus e Bologna si dovettero affrontare per ben 3 volte per determinare la semifinalista. Non bastarono infatti i match di andata e ritorno, entrambi terminati 0-0: fu necessario uno spareggio a Bologna e anche in quella occasione si dovette attendere fino al minuto 82 per la rete decisiva. Passò il Bologna, grazie al gol di Perani.

      A proposito di partite equilibrate: per 4 volte i quarti di finale si sono protratti fino ai calci di rigore e, in tutti i casi, ha vinto la Juve: a Bergamo contro l’Atalanta nel 1960, ancora a Bologna nel 1965 e nel 1967 e più recentemente in casa  contro il Napoli nel 2009. Nel ’60 e nel ’65 fra l’altro i bianconeri avrebbero poi alzato la Coppa.

      Proprio quella del 2008/2009 è stata la prima edizione (dal 1968/69) nella quale i quarti si sono giocati in partita “secca” e non con il meccanismo andata-ritorno: da allora per la Juve tre eliminazioni, due semifinali e una finale raggiunta, contro il Napoli nel 2012.

      Il punteggio più largo mai fatto rilevare in un quarto di finale è un tennistico sei a zero, contro l’Atalanta nel lontano 1938, mentre per tre volte i bianconeri hanno messo a segno un poker: 4-1 al Bologna nel 1964 e alla Spal 2 anni dopo, 4-2 ancora all’Atalanta nel 2002.

      Lo scorso anno, all’Olimpico di Roma, si impose la squadra di Garcia grazie a una rete di Gervinho, mentre nel 2013 Giovinco e Vucinic stesero allo Juventus Stadium il Milan, che pure era passato in vantaggio a inizio partita con El Shaarawy.

      Ed è da qui che stasera la Juve deve ripartire: obiettivo semifinale.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK